Categorie
Terme

Neve e terme – Benessere a bordo pista

Preparati ad indossare tute, guanti e scarponi, ma non dimenticare il costume 😉

Quando arriva l’inverno i più sportivi rispolverano l’attrezzatura e si preparano a scendere in pista ma in Emilia Romagna al divertimento della neve, puoi abbinare il relax delle terme.

Delle tante località sciistiche, con un totale di oltre 300 km di piste, 3 hanno un asso nella manica per completare la giornata in relax. Si tratta delle stazioni sciistiche che hanno località termali nel raggio di 30 km.

Ecco per te, campione di slalom o appassionato di ciaspole, qualche idea per un break sulla neve con benessere termale. E se vuoi sperimentare lo sport sulla neve per la prima volta, non preoccuparti tutte le stazioni hanno scuole di sci e noleggi di attrezzature.

[slider]

Stazioni sciistiche

Stazione Sciistica Corno alle Scale (BO)

Non lontano da Bologna e Firenze ti aspetta lo splendido anfiteatro naturale che ha visto muovere i primi passi del campione internazionale Alberto Tomba, a cui sono dedicate ben 2 piste.

36 km di piste da discesa e 2 piste ad anello per il fondo. Baby park per i più piccoli e uno Snowpark per i più temerari.

Stazione Sciistica Campigna – Santa Sofia (FC)

Nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, facilmente raggiungibile dalla pianura romagnola e dal versante toscano, da questa stazione potrai godere di panorami mozzafiato su Sasso Fratino, una delle foreste più antiche d’Italia e patrimonio Unesco.

Piste per sci nordico e di fondo, conta anche un Baby park, una pista bob e percorsi per snowboard ed escursionismo.

Stazione Sciistica Fumaiolo – Balze (FC)

Nell’Alta Val di Savio, al confine tra Romagna e Toscana, potrai dedicarti alla tua passione alle falde del Monte Fumaiolo, sorgente del Tevere con uno straordinario panorama che va dal monte Amiata ai monti Sibillini e Gran Sasso.

Indossa scarponi e sci e via, le piste da sci (alpino e fondo) e snowboard ti aspettano senza necessità di prendere un impianto. Fumipark per chi ama divertirsi con lo snowboard e possibilità di ciaspole (anche in notturna).


Neve e Terme

Terme di Porretta – Corno alle Scale

La leggenda vuole che la loro fama derivi da un bue ammalato, oggi simbolo della località termale, che guarì poco dopo essersi abbeverato alla fonte termale. Goditi le cure naturali delle acque termali ultra millenarie, nel cuore dell’Appennino e prova uno dei tanti programmi benessere, trattamenti estetici o ayurvedici.

Centro benessere aperto con orario continuato.

Hotel delle Terme Santa Agnese – Campigna-Santa Sofia e Fumaiolo-Balze

Qui viene utilizzata la sorgente termale, già conosciuta ai tempi dei romani, dove il Granduca di Toscana Leopoldo II “fece pubblici e comodi questi bagni”. Spendi il tuo tempo post pista provando uno dei tanti trattamenti a disposizione: massaggi energizzanti al cioccolato o rilassanti al miele, antistress con oli essenziali e il percorso benessere naturale o sportivo.

Struttura con apertura stagionale (chiudono il 6 gennaio).

Ròseo Euroterme Wellness Resort – Campigna-Santa Sofia e Fumaiolo-Balze

L’inverno è la stagione perfetta per apprezzare la sua acqua termale ipertermale (temperatura alla sorgente superiore a 45°) anche nella sua piscina scoperta con cascate. Per il relax al termine delle attività prova uno dei massaggi tra shiatsu rilassante in acqua termale o bio thai sport active per benefici effetti decontratturanti.

Piscina e SPA aperte con orario continuato fino a dopo cena tutti i giorni.

Grand Hotel Terme Roseo  – Campigna-Santa Sofia e Fumaiolo-Balze

Coccolati nello splendore dell’ antico e nobile palazzo dei conti Biozzi con la possibilità di riservare in esclusiva la piscina termale con idromassaggi.

Tanti i trattamenti da provare a fine giornata: massaggi all’olio di vinaccioli o aromatico rilassante, ayurveda per tensioni muscolari e i profumati rituali Lomi Flowers o quelli naturali ai fanghi.

Piscina aperta fino a dopo cena alcuni giorni (venerdì e sabato) e SPA con orario continuato fino all’ora di cena tutti i giorni.

[cta url=”https://www.emiliaromagnawelcome.com/?utm_source=travelemiliaromagna&utm_medium=post&utm_campaign=neve-terme” txt=”Prenota il tuo albergo per il weekend Neve&Benessere “]

Categorie
A spasso per l’Emilia-Romagna

Viaggi in autunno – cosa fare in Emilia

Categorie
A spasso per l’Emilia-Romagna

Viaggi in autunno – cosa fare a Bologna

Categorie
A spasso per l’Emilia-Romagna

Viaggi in autunno – cosa fare in Romagna

Categorie
Terme

Notte Celeste, il tuo benessere naturale…

La stagione estiva va sempre inaugurata a dovere e non c’è niente di meglio che farlo all’insegna del benessere il prossimo 23 giugno, in occasione della Notte Celeste, l’evento più rigenerante dell’anno.
Lungo la Via Emilia i centri termali saranno aperti fino a tardi con tante proposte a tema per un benessere “celestiale” da condividere con compagni, famiglia e amici. Le località termali, trasformate in palcoscenici sotto le stelle (a cielo aperto), splenderanno nei toni del celeste mentre le strade e le piazze si animeranno per l’occasione.

Fil rouge, l’acqua (termale) simbolo di socializzazione, energia, benessere e ospitalità.
 Una notte emozionante e suggestiva per un vero e proprio sogno di una notte di inizio estate.
Trattamenti e piscine termali per chi è in cerca di relax.
Concerti in piazza e piscine in musica per chi è in vena di divertimento.
Yoga, trekking e nordic walking per chi non rinuncia mai allo sport.

E poi visite guidate sul territorio (anche in barca), cene in spiaggia, concerti all’alba e camminate di gruppo in riva al mare o in collina. Il celeste la farà da padrone anche a tavola con aperiwellness, cocktail, pic-nic, street food, cene da sogno, rustide di pesce azzurro, spuntini, open bar e tante altre prelibatezze.
Tante anche le opportunità per chi deciderà di vivere questa notte con i più piccoli.
Per concludere la serata poi tutti ad ammirare la Via Lattea stellare, il lancio dei palloncini luminosi in simultaneo in tutte le località per far volare lontano fantasie e desideri e salutare la magica serata.

Sappiate inoltre che la Notte Celeste in alcune località (Cervia, Riolo Terme, Bagno di Romagna, Castrocaro Terme, Fratta Terme e Riccione) durerà dal 22 al 24 giugno.
Non vi resta che scegliere le terme che fanno al caso vostro: immersi nella naturaa due passi dalle città d’artecircondati da straordinari borghi o in riva al mare…

Notte Celeste, sogno di una notte di… inizio estate!

Notte Celeste, sogno di una notte di inizio estate: benessere & relax
Notte Celeste, sogno di una notte di inizio estate: benessere & divertimento
Notte Celeste, sogno di una notte di inizio estate: benessere & sport

[slider]

Notte Celeste, sogno di una notte di inizio estate: benessere & relax

Una magica esperienza, che vi rigenererà nel corpo, nello spirito e nell’animo.

C’è solo l’imbarazzo della scelta. Dallo scrub termale al sale marino celeste alle Terme dell’Agriturismo al massaggio con cera azzurra a Riminiterme, dal massaggio di coppia bio-rilassante “tra le stelle” alle Terme della Salvarola alla maschera viso vellutante in pineta e rituali di sale celeste alle Terme di Riccione, dal rituale celeste e maschera viso celeste durante il bagno termale di coppia alle Terme Baistrocchi al massaggio aromatico alle Terme di Porretta.

notte celeste ritmo stellare 2015 massaggio celeste
Ph. Giorgio Salvatori

Notte Celeste, sogno di una notte di inizio estate: benessere & divertimento

Scegli dove vivere una notte celestiale nella terra dell’ospitalità e del divertimento.

Ce n’è per tutti i gusti: ecco gli appuntamenti dall’Emilia alla Romagna.
A Salsomaggiore Terme dal pomeriggio trampolieri e musica con parata della Marching Band.
Nel salotto di Sassuolo tutti pronti a scatenarsi con Swing all’italiana con i Bixio & The Crooneers in concerto.
Alle Thermae Oasis sarà la musica dal vivo del gruppo musicale argentino “I Caiman” ad accompagnare i vostri bagni caldi dei Giardini del Benessere.
A Castrocaro Terme e al Grand Hotel delle Terme anche il sogno di inizio estate danzerà al ritmo scandito dal DJ Set di Radio M2O.
Un tuffo nel passato invece a Bertinoro e al Gran Hotel Terme della Fratta grazie al Concerto Celeste della Nadimobil Band che ci condurrà in un magico viaggio nella musica italiana degli anni ’20, ’30 e ’50.

notte celeste ritmo stellare 2014 agriturismo piscina

Notte Celeste, sogno di una notte di inizio estate: benessere & sport

Per molti benessere fa rima con sport e questo è ancora più vero nella Wellness Valley.

A Cervia previsti due appuntamenti il 22 giugno: uno per praticare il Qi Gong in riva a mare e l’altro per una Wake Up nordic walking.
A Fratta Terme si può scegliere tra una escursione guidata tra natura e benessere in E-bike e una seduta di yoga Celeste.
A Bagno di Romagna invece il 24 giugno si potrà partecipare al trekking “Sul Monte Comero alla ricerca delle fate”.

notte celeste ritmo stellare sport nordic walking

E per chi volesse condividere tutto questo benessere con i più piccoli tanti appuntamenti per una baby Notte Celeste.
Alle Terme della Salvarola è in programma la Notte Celeste delle Famiglie con animazioni, giochi e gadget.
A Porretta Terme il 24 giugno giochi e animazione in piazza per tutti i bimbi.
Le Terme di Riolo propongono una serata da favole dedicata alle famiglie.
A Bagno di Romagna una festa interamente dedicata alla magia e all’incanto delle fiabe, tra giochi, merende e Sentiero degli Gnomi.
Castel San Pietro Terme propone Parco Celeste, intrattenimenti e animazioni per i più piccoli all’interno del Parco delle Terme, raggiungibile con il mitico trenino “celeste”.
Alle Terme di Castrocaro è in programma Respira le Terme, prove di inalazioni per bambini sopra i 3 anni.
A Rimini Terme infine tante attività per i più piccoli con trucca bimbi e palloncini.

notte celeste ritmo stellare 2013 rimini spiaggia bimbi
Ph. Giorgio Salvatori

Per raccontare in prima persona il  vostro “sogno di inizio estate” scattatevi un selfie e postatelo sui social con l’hastag #notteceleste. Perché in Emilia Romagna oltre che socievoli siamo anche social 😉

[cta url=”http://lanotteceleste.it/terme-eventi/?utm_source=travelemiliaromagna&utm_medium=post&utm_content=CTA” txt=”Scegli la località e prenota il tuo soggiorno… per vivere il tuo sogno di inizio estate”]

Vivi il tuo sogno di una notte di inizio estate alle Terme dell’Emilia Romagna!

 

Categorie
Terme

Dimmi chi sei e ti dirò in quali terme andare

Si sa, il mondo è bello perché è vario, e anche quando si va in vacanza, anche se solo per un weekend, ognuno di noi ha un interesse principale che lo spinge a scegliere la prossima meta.
L’acqua termale delle nostre Terme offre, da oltre 2000 anni lungo la Via Emilia, benefici rigeneranti da provare almeno una volta nella vita così tanti quanto gli interessi che l’Emilia Romagna può soddisfare.
In questi mesi, nell’ambito della nostra Rubrica Terme & vi abbiamo presentato le terme emiliano romagnole abbinate ad un interesse per darvi modo di scoprire che sono capaci di soddisfare tutte le tue esigenze per un break non solo di benessere termale…

Dicci quale tipo di viaggiatore sei e ti diremo quali sono le terme che fanno al caso tuo! 😉

Il naturalista

Tu aspetti il weekend per scappare dalla città. Ami immergerti nella natura incontaminata, unico luogo dove riesci a ritrovare il tuo equilibrio. Di certo saprai che sono tanti i Parchi naturali in Emilia Romagna dove vivere la natura a piedi, in bici o a cavallo. Non ti resta che scoprire i 5 parchi naturali dove goderti anche un po’ di sano benessere termale o le stazioni sciistiche dove goderti il benessere a bordo pista.

L’acculturato

Non concepisci la vacanza senza storia, arte e musei e il tuo primo pensiero è controllare se le card turistiche della tua destinazione comprendono l’ingresso di quel museo/mostra che devi assolutamente visitare. In Emilia Romagna ci sono ben 3 città d’arte con le Terme (tutte dotate di una ricca card turistica) e dopo tanti giri un po’ di relax te lo dovrai pure concedere o no?;-)

Il romantico

Per te il weekend o la vacanza con la tua metà non si può definire tale se non ha un risvolto romantico. Prima di partire cerchi infatti su Instagram le foto geotaggate per capire i luoghi da non perdere per scattare foto ad effetto al tramonto o avvolti da magiche atmosfere. In Emilia Romagna abbiamo tanti borghi ma ce ne sono quattro in Romagna perfetti per te dove goderti anche qualche trattamento di coppia.

Il buongustaio

Per te che “toglietemi tutto… ma non il buon cibo” 😉 ogni volta che parti le tappe basilari includono sempre soste golose per soddisfare il palato e rendere onore all’eccellenza enogastronomica italica. In Emilia Romagna, la #FoodValley italiana con i suoi tanti prodotti DOP e IGP, ti offriamo la possibilità di un weekend di benessere goloso grazie alle tante terme che distano al massimo una trentina di chilometri dai Musei del gusto dell’Emilia Romagna.

Lo slow tourist

“Chi va piano va sano e va lontano”. Questo è la tua massima soprattutto quando vuoi staccare dalla routine quotidiana. Quando inizi a cercare la prossima destinazione da scoprire fai accurate ricerche per verificare che il posto non sia meta del turismo di massa. Perché tu vuoi goderti paesaggio, arte e prodotti a km zero con il ritmo giusto. Per sublimare la tua esperienza con un break di benessere termale ti suggeriamo 5 cammini che hanno tappe in località termali e 3 cammini con terme nel raggio di 10/15 km.

[slider]

Il nobile

Molti ti considerano snob. Altri preferiscono posti meno raffinati e più affollati. Tu invece, anche se non hai carte araldiche a tuo favore sai che, anche se alla lontana, hai discendenze nobiliari. Altrimenti perché saresti sempre alla ricerca di location particolari e quando entri in luoghi intrisi di storia ti senti a casa? In Emilia Romagna non hai che l’imbarazzo della scelta con ben 16 castelli con le terme intorno (nel raggio di 30 km). A te non resta che scegliere la destinazione: Emilia, Bologna o Romagna?

L’adrenalinico

Velocità e vento nei capelli. Sono questi gli elementi che non mancano mai nei tuoi viaggi. Non vedi l’ora di avere l’occasione di alimentare la tua passione per le 2 o 4 ruote. Sulla Via Emilia ti aspetta una infinità di marchi, strutture, circuiti, aziende, linee di montaggio e case di Formula 1 tra le migliori al mondo. Fanno al caso tuo le terme a 30 km dagli autodromi e musei/collezioni della #MotorValley, quelle dove scende in pista il benessere 😉

Lo sportivo

Il tuo motto è Mens sana in corpore sano e anche lontano da casa devi avere la possibilità di ritagliarti uno spazio per una sezione di allenamento. Nessun problema! In Emilia Romagna puoi coltivare le tue passioni sportive senza perdere l’occasione di rigenerarti grazie alle millenarie acque termali. A te proponiamo le terme dove non lontano puoi praticare tanti sport su terra, in aria o in acqua.

Il marittimo

Per te non esiste vacanza senza vista mare, che ti dà energia o ti rilassa a seconda delle esigenze. Visto che il mare è la tua cura per ogni stato d’animo e in ogni periodo dell’anno il tuo relax termale non può essere troppo distante dalle ampie spiagge dorate della riviera romagnola. Lo sciabordio delle onde fa da colonna sonora al benessere termale. Il nostro consiglio per te sono le terme al mare in 5 località da Riccione al ferrarese Lido delle Nazioni.

Categorie
Terme

Castelli e Terme in Romagna

Categorie
Terme

Motori e Terme – Scende in pista il benessere

Quante volte la/il tua/o compagna/o vorrebbe portarti alle terme mentre tu avresti voglia solo di scendere in pista e dare sfogo alla tua passione per le 2 e 4 ruote?
Dopo averti presentato gli autodromi e i musei/collezioni della #MotorValley oggi vi proponiamo quelli che hanno località termali nel raggio di 30 km.
Ti basterà scegliere tra mitici autodromi e musei dedicati alle 2 e 4 ruote di marche conosciute in tutto il mondo: siamo o non siamo la MotorValley italiana?
Siamo certi che da oggi non vedrai l’ora di andare alle terme, quelle dove scende in pista il benessere 😉


Motori e Terme in Emilia

Autodromo Riccardo Paletti – Varano de’ Melegari (PR)

All’autodromo parmense proverai l’ebbrezza di scendere in pista sia con i Kart (c’è una pista dedicata) che sulle 2 e 4 ruote (sessioni di prove libere disponibili su prenotazione).
Un’occasione per sentirsi novelli Zanardi o Rossi, che qui hanno fatto i loro primi giri.
Ricorda inoltre che il Centro Internazionale di Guida Sicura Dorado organizza periodicamente corsi con Alfa Romeo e Maserati.

Autodromo di Modena

Per provare anche tu la sensazione di girare sul circuito dove fino ai primi anni ‘70 la Ferrari collaudava le sue auto da competizione basta prenotare una data del calendario online.
Non dimenticare infine la possibilità di noleggiare auto sportive (Gran Turismo, vettura racing o da rally) da provare insieme a piloti professionisti.

Museo Enzo Ferrari – Modena

Qui è racchiusa la storia del fondatore della Ferrari sotto la sua inconfondibile forma a cofano giallo, al cui interno il visitatore si trova in uno spazio che richiama le forme di un motore di una vettura da corsa. Nei pressi anche l’Officina Meccanica Alfredo Ferrari, dove lavorava il padre di Enzo e che oggi è diventato il Museo dei Motori Ferrari. Da visitare non solo in occasione delle mostre tematiche che ospita.

Museo Ferrari – Maranello (MO)

Ovvero il sogno di ogni ferrarista, a 300 m dagli stabilimenti del Cavallino Rampante. In mostra non solo le più famose auto Ferrari, ma anche premi, fotografie, ricostruzioni ed altri oggetti storici della storia dell’automobilismo. Tra le attività extra, due simulatori di guida semi-professionali per provare l’emozione di guidare una monoposto di Formula 1 su alcuni dei circuiti più famosi e l’esclusivo tour panoramico in navetta all’interno della Pista di Fiorano e della fabbrica.

Pagani Automobili – San Cesario sul Panaro (MO)

Una visita che ti permetterà di constatare le caratteristiche principali delle supercar firmate Pagani: esclusività, design innovativo e cura maniacale del dettaglio.
Nello showroom, accanto alla fabbrica, potrai prenotare visite guidate sia dello showroom che all’interno dell’area produttiva per ammirare la linea di produzione delle fantastiche hyper-cars.

Se sceglierai di scendere in pista a Varano de’ Melegari non perdere l’occasione di sperimentare anche il Beauty DAY for man o il twin massaggio (base o cromatico) alle Terme di Salsomaggiore o il Percorso Acqua&Sale delle Terme Baistrocchi.

Non lontano dai tre musei modenesi potrai concederti un “pit-stop” di benessere alle Terme della Salvarola, che a marzo ogni anno organizza il Concours d’Elegance, scegliendo tra peccati di gola sulla pelle, vinoterapia e romantici rituali di coppia.

Infine, per scaricare al meglio l’adrenalina regalata dei bolidi Pagani, non c’è niente di meglio che dedicarsi qualche ora con un Elisir di bellezza per Lui o il pacchetto Lui & Lei alle Terme San Luca.

punta marina, ravenna, terme massaggio hot stone uomo

Motori e Terme a Bologna

Autodromo Enzo e Dino Ferrari – Imola (BO)

In attesa che il circuito torni nel grande circo della Formula 1 puoi scendere in pista in occasione degli eventi organizzati, come gli Open Days, giornate speciali in cui il circuito si apre ai pedoni ed ai mezzi meccanici non a motore. Per respirare l’aria dei paddock come i piloti invece non ti resta che prenotare una delle giornate di prove libere per auto e moto. Se ancora non l’hai già fatto, consigliata anche una visita al Museo Checco Costa.

Museo Ducati – Borgo Panigale (BO)

Il museo, ristrutturato nel 2016 in occasione del 90esimo anniversario del marchio, prevede tre diversi percorsi: la storia delle moto Ducati, la storia del racing con moto da corsa e trofei vinti e il racconto di fatti, persone ed innovazioni tecnologiche che hanno fatto la sua storia. Agli appassionati segnaliamo la possibilità di prenotare il Tour della Fabbrica, mentre ai ducatisti ricordiamo che sono davvero tanti gli appuntamenti a loro riservati (es: World Ducati Week)

Museo Ferruccio Lamborghini – Argelato (BO)

Ubicato negli spazi dell’ex-stabilimento Lamborghini Oleodinamica rappresenta uno spazio dedicato esclusivamente al ricordo dell’imprenditore geniale che è passato da costruire trattori alle veloci supercar di design. In mostra, oltre alle creazioni meccaniche, anche la ricostruzione del suo ufficio e una esposizione selezionata di foto della famiglia Lamborghini.

Museo Lamborghini – Sant’Agata Bolognese (BO)

Da sempre la Casa del Toro è sinonimo di tradizione artigianale italiana combinata all’innovazione e alla tecnologia. Due sezioni previste in questo museo: la prima dedicata ai modelli, dagli storici Miura e Countach  fino ai più recenti come Huracán e Aventador, l’altra dedicata a mostre a tema. Sappi però che, su prenotazione, puoi visitare le linee di assemblaggio delle vetture in produzione per vedere come vengono costruite le supersportive più desiderate di sempre.

Dopo aver sperimentato il brivido del circuito imolese prova anche il benessere delle terme circostanti: potrai rilassarti in un borgo emiliano di pianura, alle Terme di Castel S. Pietro, in collina, alle Terme dell’Agriturismo o in un borgo romagnolo alle Terme di Riolo.

Se invece la tua passione si chiama Ducati o Lamborghini potrai rilassarti nel bolognese con i Day Spa (mattiniero, pomeridiano o giornaliero) e i trattamenti alla birra termale delle Terme Felsinee e Terme S.Luca.

monterenzio, bologna, terme agriturismo coppia piscina
Terme dell’Agriturismo

Motori e Terme in Romagna

Museo della Vespa – Ravenna

E’ in un centro commerciale ravennate che scoprirai la storia di una delle icone su 2 ruote. Circa 150 pezzi, dalla prima 98 ai moderni PX del 2000 che sapranno catapultarti nelle atmosfere anni ’60-’70. In mostra anche una sezione di vespe “straniere” e una collezione di materiale cartaceo tra manifesti, foto, locandine, poster e libretti di uso e manutenzione.

Museo Francesco Baracca – Lugo (RA)

Dedicato al mito dell’aviazione, fu istituito solo 6 anni dopo la sua morte, ora è situato nella sua casa natale. Oltre al caccia della Prima Guerra Mondiale SPAD VII S 2489, sul cui fianco sinistro della fusoliera compare l’emblema personale del maggiore Baracca, il museo ospita cimeli, arredi e documenti: un patrimonio fruibile al pubblico con materiali mai esposti prima. La visita ti svelerà anche il legame tra l’asso romagnolo dell’aviazione e il mito emiliano chiamato Ferrari.

Collezione Guzzi Brunelli – Forlimpopoli (FC)

Una collezione che trasuda amicizia e passione, nata nel 1989 quando Elio Brunelli riceve in regalo una Moto Guzzi Falcone Turismo del 1953. Le Moto Guzzi perfettamente restaurate raccontano l’esperienza motoristica del popolo italico dalla fine degli anni ’30 a quella degli anni ’70: compagne di viaggi e vacanze, ma anche di spostamenti cittadini, senza dimenticare che furono in uso anche alle forze dell’ordine e all’esercito.

Museo Marco Simoncelli – Coriano (RN)

Per visitare il Museo Marco Simoncelli – La Storia del SIC dovrai addentrarti nell’entroterra riminese e raggiungere Coriano, paese natale del pilota Romagnolo. Ad aspettarti una galleria museo dedicato alle imprese e alle gesta del pilota, molto amato e prematuramente scomparso con moto, caschi, tute e tanto altro.
Se deciderai di visitarlo, ricorda che la domenica, all’imbrunire, l’istallazione artistica  “Ogni domenica” , per 58 secondi, riaccende la passione di Marco Simoncelli.

Misano World Circuit – Marco Simoncelli (RN)

Il perno di quella porzione di Emilia Romagna da tutti riconosciuta come The Riders’ Land può essere collaudato dal grande pubblico grazie alla Pista da Kart e la Flat Track, oltre che in occasione di prove libere (sempre su prenotazione).
Se fossi interessato sappi che periodicamente vi sono organizzati anche corsi di Guida Sicura.

Se la tua passione per i motori vola alto, sappi che non lontano da Lugo potrai rilassarti alle Terme di Riolo scegliendo tra una giornata di Splendore di-vino o un Long weekend pure wellness.

Se invece ami i favolosi anni ’60, dopo la sosta al museo della Vespa tuffati nel benessere termale marino delle Terme di Punta Marina e delle Terme di Cervia.

Per chi invece predilige le restaurate moto in mostra a Forlimpopoli c’è solo l’imbarazzo della scelta per un break di remise en forme: il rituale uomo, con proprietà detossinanti e rivitalizzanti alle Terme di Cervia,  il percorso magiche acque del Grand Hotel & SPA Terme di Castrocaro o le proposte Coppia diVina e Vite terapia alle Terme della Fratta.

Infine se hai deciso di visitare le strutture del riminese, il tuo benessere sarà on the beach a Riminiterme (tra le proposte il Savonage con sapone nero del Marocco e il massaggio seashell alle conchiglie) o vista mare alle Terme di Riccione con il pacchetto due cuori con massaggio di coppia o il massaggio aromatico rilassante.

ravenna, terme colazione in riva al mare
Terme di Punta Marina

 

Scendi in pista #InEmiliaRomagna ti aspetta un rombante benessere termale!

[cta url=”https://www.emiliaromagnawelcome.com/?utm_source=travelemiliaromagna&utm_medium=post&utm_campaign=motori” txt=”Prenota il tuo albergo per il weekend Motori&Benessere “]

Categorie
Wellness Valley

Wellness Valley: dove il benessere è tradizione

Perché in una terra si vive bene? Quali sono i fattori da cui dipende una buona qualità della vita?
Sicuramente il vivere secondo uno stile salutare che abbia ritmi sostenibili, il mangiare cibi genuini rispettosi della stagionalità, il poter dedicare il proprio tempo libero alle attività del cuore (dallo sport alla cultura), il poter ammirare la bellezza monumentale e paesaggistica a due passi dalla propria casa, il saper custodire le proprie radici.
E il saper trasmettere la serenità che deriva da tutto ciò anche ai propri visitatori, grazie ad un’ospitalità in grado di farli sentire “a casa”.

In Emilia-Romagna tutti questi aspetti fanno parte della tradizione: basti pensare alla vocazione agricola che questa terra ha da sempre, alla lunga dedizione che ci vuole per preparare la pasta fresca fatta in casa, alla cura con cui vengono mantenuti in vita i borghi più storici e le attività più tradizionali, alla vivace accoglienza che ha reso celebre la costa romagnola fin dal primo ‘900.
Insomma, tutto questo fa parte del DNA dell’Emilia-Romagna e oggi, per ufficializzare questa vocazione al viver bene, è stato creato un vero e proprio distretto, che si chiama WellnessValley.

Se siete curiosi di sapere cosa potete trovare in questa terra del benessere, ecco alcune idee di viaggio tra i luoghi della Romagna più legati alle tradizioni culturali e alle attività artigianali che si incontrano sulle rotte “Trek & Bike” della WellnessValley.

Con il percorso Bike OffRoad da Argenta a Comacchio, per esempio, è possibile scoprire due luoghi custodi dell’identità della costa ferrarese: ad Argenta il Museo delle Valli è un museo storico-naturalistico che permette di conoscere l’ecosistema del Parco del Delta del Po, con i suoi usi e le sue tradizioni, come la lavorazione artigianale delle erbe palustri. Nello scenografico borgo marinaro di Comacchio, chiamato anche la “piccola Venezia dell’Emilia-Romagna”, troviamo invece il museo della Manifattura dei marinati, dove è ancora oggi possibile capire come si svolge la lavorazione tradizionale delle anguille, secondo uno specifico procedimento di marinatura che è rimasto inalterato nel tempo.

Valli di Comacchio, Ferrara | Ph. parcodeltapo.it
Valli di Comacchio, Ferrara | Ph. parcodeltapo.it

Sempre a Comacchio termina anche il percorso Bike OffRoad da Goro a Comacchio, lungo il quale si incontra, con il suo alto campanile che svetta sulla fertile pianura circostante, l’Abbazia di Pomposa, il luogo che ha visto nascere la musica per come la conosciamo oggi: forse non tutti sanno che, infatti, questo importante centro monastico accolse, tra gli altri, anche Guido d’Arezzo, il monaco inventore della scrittura musicale basata sul sistema delle sette note.

Con il percorso Bike Road che lungo la Destra Po conduce da Stellata a Gorino incontriamo invece, a Ro, il Mulino sul Po, uno dei Musei del Gusto della Romagna; si tratta della fedele riproduzione di un mulino ad acqua, come quelli che un tempo sorgevano numerosi lungo il corso del Grande Fiume e di cui oggi non è rimasta più traccia, votato a tenere viva la memoria produttiva della “ciupeta” o coppia, celebre pane ritorto ferrarese con riconoscimento IGP.

Salina Camillone di Cervia, raccolta manuale del sale
Salina Camillone di Cervia, raccolta manuale del sale

Seguendo il percorso Bike OffRoad che da Cervia porta a Ravenna, imperdibile una visita al MUSA, il Museo del Sale di Cervia, prodotto che vanta il presidio Slow Food dal 2004; il questo luogo si racconta come si svolgeva un tempo la raccolta del sale dolce e il duro lavoro in salina, tutt’oggi ancora visibile dal vivo nella vicina Salina Camillone, l’ultimo dei fondi saliferi a lavorazione artigianale esistenti.

Molto interessanti anche il percorso Bike OffRoad della Valconca che dal borgo malatestiano di San Clemente conduce in mezzo a colline di vigneti e uliveti, tra antichi mulini, rocche e borghi fortificati, con spettacolari punti panoramici sulla vicina Riviera, e il percorso Bike OffRoad che parte da Rimini e conduce a Santarcangelo di Romagna, facendo un piccolo viaggio nella storia della Valmarecchia, con una immancabile visita a una delle botteghe più antiche della zona, l’antica Stamperia Marchi, con il suo mangano del 1633.

Santarcangelo di Romagna Ph @jes_piro
Santarcangelo di Romagna Ph @jes_piro

Questi sono solo alcuni dei numerosi e diversificati itinerari che si possono percorrere a piedi o in bicicletta per conoscere il territorio e le sue tradizioni in maniera sana, rilassata e autentica, ma se continuate a curiosare tra i percorsi “Trek & Bike” troverete molto altro 🙂
Buon viaggio, vi aspettiamo nella WellnessValley #inEmiliaRomagna!


Progetto realizzato grazie al contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale POR FESR 2014-2020.