Categorie
Motor Valley

Tutti gli Autodromi della Motor Valley dell’Emilia-Romagna

4 Circuiti leggendari, 4 lingue d’asfalto che hanno fatto la storia delle corse e del Motorsport; sono i Circuiti della MotorValley dell’Emilia-Romagna e tutti insieme raccontano della straordinaria capacità degli uomini di questa terra di allevare Tori e Cavalli di Razza.

E’ proprio in questo fazzoletto di terra che tecnica, condizioni storiche e conformazione del territorio, ha generato quelle conoscenze, quelle passioni e agonismo che ha reso grande il nome dell’Emilia-Romagna nel mondo delle corse e dell’automobilismo.

Ve li presentiamo uno per uno, percorrendo la Via Emilia da Sud a Nord, questi luoghi in cui i cavalli possono correre liberi ed i tori scalciare fin quando non sono esausti..

Categorie
Parlami di tER

[ParlamiditER #261] Emilia Romagna: Terra di Velocità

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che sono nate, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto.
Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


In Emilia Romagna le persone hanno imparato a dare forma a quasi tutto, anche alla velocità. La si può vedere nelle curve dei circuiti, delle piste, degli autodromi o nelle discese delle nostre colline; la velocità può essere descritta nella forma di un muso o di un alettone, disegnati ad hoc per rappresentare, inoltre, perfezione e stile.
Chi più di tutto però qui rappresenta la velocità sono gli uomini che con i loro occhi sembrano guardare oltre l’orizzonte, vanno oltre lo spazio con un obiettivo, ed è quello di essere più veloci del vento.

L’Emilia Romagna è terra di motori, di piloti, di atleti e lo dimostra di continuo, ma fin a quando non si viene qui ad assistere alla magia, stando davanti alla creazione e ascoltando un motore rombante, non si può capire quale genio e immaginazione abbiano spinto le persone a fare la differenza.
Città simbolo e luoghi dove trovare i più importanti musei sono Maranello, Modena, Bologna e provincia; qui potrete vivere il vero sogno del cavallino rampante con il Museo Ferrari e la Casa Museo di Enzo Ferrari; qui inoltre troverete lo Showroom Maserati, il Museo Lamborghini, il Ducati Factory Store, il Museo Horacio Pagani e la Collezione Umberto Panini.

[slider]

Ci sono piste che potrete vivere da spettatori come l’Autodromo di Misano, oppure da protagonisti come il Circuito di Maranello; a proposito di questa città, se farete un test-drive tra le sue strade vedrete tante di quelle Ferrari circolare liberamente che non saprete dove voltare la testa, perché qui c’è chi viene dal Brasile per provare l’emozione di accelerare con l’auto più famosa al mondo, che lega la storia del suo simbolo ai motori del cielo (il cavallino rampante era infatti dipinto sull’aereo di Francesco Baracca).

Chi invece vorrà vivere un’occasione più amatoriale dovrà cercare i raduni realizzati con regolarità per la regione, che raccolgono mezzi molto diversi tra loro, ma che sanno diventare amici nel momento giusto: non perdetevi l’occasione di vedere distese di Harley, Guzzi e di mitiche Vespe.

Raduno Vespa @Marella Alcorini

Qui sentirete storie di piloti e dello speciale legame con le loro auto, bici e moto, e vi spiegheranno perché hanno sposato la strada e le piste; storie di atleti che hanno raggiunto i 130km/h sulla neve o hanno volato su e giù dalle colline in bici. Come anticipato, gli uomini non sono semplici comparse: sono l’anello che completa la visione della velocità, persone che hanno donato la loro anima a motori e ruote, e tagliando traguardi il giusto numero di volte sono diventati delle leggende.
Tra queste leggende ricordiamo Pantani, Simoncelli (il Sic), Zanardi, Rossi, Ferrari, Tomba e tutti quelli che ancora devono venire, perché un sangue così non lo si può fermare mai.

C’è poi una storia che credo vada raccontata a parte e che in pochi conoscono: è quella di Giuseppe e Giuliano Landini, nati in terra reggiana e pluricampioni mondiali di motonautica, che hanno raggiunto velocità in grado di accarezzare il grande fiume Po e sono stati capaci di fare scuola in tutto il mondo; oggi Giuliano è il capitano della Motonave Stradivari e racconta che per lui sotto i 200 km/h la vita è noiosa.

Ultimo elemento, ma non ultimo per importanza, è la follia, e qui ce n’è da vendere: la normalità non ha mai portato a nulla di eccezionale, mentre una visione straordinaria è stata la chiave per vedere più di un semplice mezzo di trasporto e credere nel poter realizzare l’incredibile.
C’è una caratteristica che è molto diffusa nel Bel Paese: per quanto amiamo lamentarci e fare polemica, nei momenti di ritrovo sappiamo essere una grande famiglia e fare il tifo per la stessa bandiera, perché prima di imparare ad usare la frizione noi impariamo a dar gas al sangue che ci scorre nelle vene.

Categorie
Motor Valley

Misano Circuit: un’estate di puro divertimento

Non lontano dalle rinomate spiagge della Romagna e nel bel mezzo della Terra dei Motori dell’Emilia Romagna, sorge il Circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico, autodromo diventato negli anni luogo di culto per gli amanti delle due ruote. Circuito leggendario che nei suoi 40 anni e passa di attività ha visto correre i più grandi e famosi piloti del motociclismo mondiale ed che intorno alle sue curva ha contribuito a costruire quel mito della Romagna Rider’s Land che ancora oggi è forgia dei più cristallini talenti della Moto Gp.
Ma il circuito di Misano non è più solo un tempio del motociclismo, da qualche decennio infatti il suo asfalto è diventato campo di gara per tantissime competizioni internazionali, attirate qui da professionalità di altissimo livello, dal bellissimo clima della costa romagnola e dalle legendarie curva del tracciato (Bruta Pela, Tramonto, Quercia vi dicono qualcosa?).
Anche quest’estate il Circuito di Misano ospiterà vari eventi a tema sportivo, appuntamenti imperdibili in cui agli amanti della velocità potranno far casino assaporando il suono cupo dei motori: quel misto di manualità ingegneristica e tecnica, desiderio e pazzia che da sempre ha affascinato gli uomini di tutti i tempi.


Superbike Riviera di Rimini Round 6-7-8 luglio

Misano
SBK Misano – Ph. MIsano Circuit

Tre giornate di pura passione motociclistica insieme ai grandi campione della SuperBike.
Un evento dedicato ai centauri più incalliti, quelli a cui piace portare la loro moto al massimo con la manetta del GAS sempre in mano.
Il weekend del 6-7-8 luglio le più veloci e aggressive moto stradali inizieranno a sgommare in Terra di Romagna.
Riusciranno Chaz Davies e la sua Ducati Panigale ad avvicinarsi alla velocissima Kawasaki Jonathan Rea? Lo speriamo.
Quello che sappiamo di certo però è che il circuito di Misano sarà il teatro privilegiato di questo scontro tra titani e che non mancherà la oramai rinomata atmosfera romagnola; solo qui infatti la sera prima della gara sono stati capaci di organizzare una super festa dentro l’autodromo.
Da non perdere.


World Ducati Week 20-21-22 luglio

MIsano
World Ducati Week 2018 – Ph. Ducati Motor

L’estate, lo stile italiano, la Riviera Romagnola, la città di Bologna, il Misano World Circuit Marco Simoncelli e il rombo di migliaia di Ducati. Tutto questo è il World Ducati Week, il più grande raduno della Community della casa di Borgo Panigale.
Siete ducatisti? Allora già sapete tutto.
Siete appassionati? Allora dovete venire assolutamente all’evento principe per ogni motociclista.
Per affezionati.


CIV: Campionato Italiano Velocità 27-28-29 luglio

Dicono sia il campionato di casa, quello nazionale, dove si va piano, ma poi è tutto il contrario.
Michel Fabrizio e Noriyuki Haga hanno già detto che ci saranno, insieme a tutto il resto dei piloti e delle case motociclistiche.
Se nelle categorie massime le competizione sempre maggiore ha portato case produttrici e piloti a gestire con sempre più oculatezza le gare, qui trovate il motociclismo al suo stato primordiale: staccate al limite, pieghe e carenate.
Per intenditori.


DTM 24-25-26 agosto

MIsano
DTM – Ph. DTM.com

Quattro ruote coperte possono bastare… cantava Nicola Larini quando nel 1993 al volante della sua Alfa 155 piegava tutti i grandi marchi tedeschi ai suoi piedi.
Molta acqua è passata sotto i ponti da allora, ma il Deutsche Tourenwagen Masters (Campionato Tedesco Turismo) è rimasto il più spettacolare, roboante e competitivo campionato di Super Turismo al mondo che quest’anno fa tappa anche al Circuito Misano.
E poi volete mettere, tutti quei modelli sportivi, con le minigonne, le livree colorate, AMG, M4, Audi RS… ecco già diamo i numeri.


GP San Marino e Riviera di Rimini 7-8-9 settembre

Valentino Rossi a Misano Circuit – Ph. MotoGp

Ok, qui non si scherza. La regina è sempre la Classe la Regina.
Non per niente a guidarle da quasi 15 anni c’è un Dottore che ha anche una laurea Honoris Causa, un Cabroncito che le guida scorbutico come fossero un Super Motard, e tutti gli altri centauri che di farsi sorpassare non ne vogliono proprio sentire parlare.
Quest’anno la MotoGP di Misano si preannuncia pazza e volubile; le rosse Ducati non sono poi cosi lontane dalla vetta, Marquez è sempre il solito pazzo scatenato e poi c’è il Dottore, che rimette tutti a posto dispensando cure e diagnosi a suon di soprassi.
Come disse qualcuno, tre giorni per amanti dei caccia bombardieri.


 

Categorie
Motor Valley

MotorValley | Primavera a tutto GAS, gli eventi di Maggio da non perdere

Praticamente più di un evento a settimana dedicato ai motori ed alla velocità, appuntamenti che vanno dalle rievocazioni storiche, ai campionati di velocità, dalle prove su strada ai grandi circuiti dell’Emilia Romagna. Si perché se è vero che l’Emilia Romagna è la terra dei motori, la primavera è la stagione in cui più delle altre questa terra si accende di eventi e manifestazioni.

Per tutti gli appassionati della velocità e delle gare automobilistiche ecco allora una lista di eventi da non perdere: prove su strada, gare e rievocazioni storiche che formano quella griglia di punti e marchi che sono l’anima della Terra dei Motori.


Campionato Mondiale Superbike Motul FIM – Autodromo di Imola

Forse uno degli eventi motoristici più attesi della MotorValley, Il Mondiale Motul FIM Superbike farà tappa presso lo storico Circuito di Imola dall’11 al 13 maggio 2018 come 5° round della stagione. Un appassionante weekend di adrenalina e spettacolo a due ruote che vedrà in pista anche il Campionato Mondiale FIM Supersport, il Campionato Europeo Superstock 1000 e il Campionato Mondiale FIM Supersport 300. Tre giorni per vivere al massimo le regine delle due ruote.


Motor1Days – Autodromo di Modena

Due giorni in pista da passare assieme ai tester di OmniAuto.it e Motor1.com e ai vostri amici in uno degli storici autodromi della MotorValley.  Il 12 e 13 Maggio presso l’Autodromo di Modena potrete salire in macchina insieme ai piloti ed alla redazione di Moto1, o spingere al limite la vostra auto tra i cordoli dell’Autodromo di Modena. Motor1Days è una grande festa dedicata a tutti gli appassionati di motori, un evento imperdibile soprattutto per chi vuole guidare, sognare a occhi aperti e vivere in prima persona la passione per le auto nel cuore della Motor Valley!


ASI MotorShow – Autodromo di Varano dè Melegari

Varano
Giacomo Agostini e Luca Cadalora ad ASI2008 – Ph. Autodromo Varano

Dall’11 al 13 maggio torna all’Autodromo di Varano l’Asimotoshow, la grande kermesse organizzata dall’Automotoclub Storico Italiano che mette in pista le grandi moto del passato.
In pista suddivise nelle tradizionali batterie gireranno oltre 450 motociclette, fedeli testimoni della storia internazionale a due ruote. Tra i grandi campioni presenti quest’anno anche il 15 volte iridato Giacomo Agostini insieme al team ufficiale Yamaha Classic Team. Con loro anche Steve Baker, statunitense campione del mondo 750 nel 1977, ed il monegasco, prima centauro (negli anni ’70-80) poi pilota di successo nelle quattro ruote ed oggi apprezzato team manager, Hubert Rigal.
Il programma ufficiale prevede l’arrivo e i primi giri in pista venerdì 11 maggio; mentre alle 14 ci sarà l’attesissima inaugurazione ufficiale alla quale sarà presente la nuova auto stradale Dallara accompagnata e presentata dall’ingegnere Dallara.
Anche quest’anno il pubblico potrà godere dello spettacolo gratuitamente e comodamente seduto sulle tribune del circuito di Varano dè Melegari.


Esposizione Lamborghini Huracan RWD donata a Papa Francesco – Museo Lamborghini

MotorValley
Lamborghini Huracan RWD donata a Papa Francesco – Ph. Automobili Lamborghini

Un esemplare unico, realizzato appositamente dal dipartimento di personalizzazione di Lamborghini per Papa Francesco rimarrà esposto al Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese fino a sabato 12 maggio, quando la vettura verrà messa all’asta da RM Sotheby’s. La Huracán, di colore Bianco Monocerus con strisce Giallo Tiberino in omaggio ai colori della bandiera di Città del Vaticano, è stata personalmente autografata da Papa Francesco.
Una vettura molto particolare che fino al 12 maggio arricchirà la già ampia collezione di vettura Lamborghini in esposizione al Museo della Casa Madre.


Mille Miglia – Cervia e Parma

Per 30 anni momento di incontro tra sport e personalità d’eccezione, oggi la rievocazione storica della Mille Miglia è un evento che mantiene intatto il sapore delle cose fatte come una volta.
La capacità di coniugare tradizione, innovazione, creatività, eleganza, bellezze paesaggistiche e stile di vita del nostro paese ha fatto della Mille Miglia un evento unico. Come ogni anno l’Emilia Romagna sarà attraversata dal lungo serpentone di auto storiche, con due tappe speciali: Cervia, che il mercoledì 16 maggio ospiterà la prima tappa della prestigiosa competizione, e Parma che il venerdì 18 Maggio ospiterà invece l’ultima tappa prima dell’arrivo a Brescia.
Durante la sosta cervese ci sarà anche la possibilità di assistere rievocazione della mitica Mototemporada, la storica serie di gare motociclistiche primaverili che, tra il 1945 e il 1971, vennero disputate sui circuiti cittadini della riviera e dell’entroterra romagnoli, come Milano Marittima, Lugo, Cesenatico, Rimini, Riccione e Cattolica.


Giro d’Italia – Autodromo di Imola

MotorValley
Giro d’Italia – Ph. MotorValley.it

A distanza di tre anni, il Giro d’Italia torna ad Imola, con il classico arrivo in volata sul rettilineo principale dell’Autodromo di Imola.
Una tappa completamente pianeggiante (213 km con partenza da Osimo) lungo la ss.16 “Adriatica” prima e lungo la ss.9 via Emilia nel finale. Solo dopo il passaggio sull’arrivo, i corridori affronteranno un giro del circuito imolese prima dell’arrivo sullo storico rettilineo dell’Autodromo.


24h Imola Series – Circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola

Aston Martin, Audi, BMW, Chevrolet, Bentley, Dodge, Ferrari, Lamborghini, Maserati, McLaren, Mercedes, Nissan, Porsche: ecco in breve i marchi che prenderanno parte alla seconda edizione della 24H Series, competizione internazionale riservata a vetture Turismo, Gran Turismo e 24H Special.
La gara sul tracciato di Imola, in programma dal 24 al 26 Maggio, rappresenta l’unico appuntamento del campionato in programma in Italia che prevede prove libere il giovedì, qualifiche e una prima parte di gara (4H) il venerdì e una seconda il sabato (8H).


Petronas Urania Grand Prix Truck – Autodromo di Misano Adriatico

Il 26 e 27 maggio presso l’Autodromo Marco Simoncelli di Misano Adriatico approda l’unica tappa italiana del FIA European Truck Racing Championship, il campionato di velocità dedicato ai Camion GT.
La spettacolare gara dei camion anche quest’anno sarà all’interno del Week End del Camionista, evento che attrae sul Circuito della Rivera di Rimini e sul territorio oltre 35.000 appassionati da tutta Europa. A margine della gara sarà allestita una speciale area espositiva con la presenza dei grandi marchi produttori di camion e di accessori oltre a test ride, spettacoli e le acrobazie degli stunt.
Un weekend dedicato al singolare connubio velocità-mezzi pesanti nella splendida cornice della Riviera Romagnola.


 

Categorie
Motor Valley

Misano World Circuit : il tempio delle due ruote

A pochi chilometri dalle rinomate spiagge della Romagna sorge il Circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico, circuito motociclistico che, nei suoi 45 anni di storia, ha accompagnato la crescita del movimento sportivo motociclistico, trasformandosi costantemente per rispondere allo sviluppo dell’intero sistema, coltivando il mito della velocità fino a diventare il punto di riferimento di quella che oggi è conosciuta come The Riders’ Land ed uno dei templi mondiali della velocità. Un’attività che ha anche rappresentato un valore sportivo, culturale e sociale per il territorio e per il motorsport.

Cenni Storici


Ideato, disegnato e realizzato dall’ingegner Cavazzuti, sotto l’egida dell’onnipresente Enzo Ferrari, il circuito di Misano venne collaudato il 4 Agosto 1972, entrando sin dai primi anni nel cuore degli appassionati di motori. Al tempo della sua costruzione il circuito contava su circa 3.488 m di tracciato e non spiccava in quanto a confort, era infatti dotato di piccoli box all’aperto, non adatti ad un utilizzo intensivo da perte dei team internazionali.  Nonostante ciò, per tutti gli anni ’80 e fino al ’93 (anno in cui fu oggetto di una imponente ristrutturazione),  Misano rappresentò una tappa costante nel calendario del Motomondiale.

Il Circuito di Misano entrò per la prima volta in contatto con il campionato iridato l’11 Maggio 1980 quando, valevole sia come GP d’Italia che come GP delle Nazioni, inaugurò la stagione motociclistica con le vittorie di Kenny Roberts in classe 500, davanti agli italiani Lucchinelli e Graziano Rossi.
Durante questi primi anni, il Circuito di Misano si alternò con quello di Monza come sede del GP d’Italia. Dall’85 all’87, la pista diventa teatro del GP della vicina Repubblica di San Marino, e lungo le sue curve vede un dominio americano nella classe 500 (due vittorie per Lawson e una per Mamola) e 4 successi di centauri nostrani nelle altre categorie (2 per Gresini in 125 (’85 e ’87), una per Bianchi in classe 80 (’86) e per Reggiani in 250 (’87).

Misano Circuit
Misano Circuit – Foto d’Epoca Ph. Misano World Circuit

Le moto tornano a girare a Santa Monica nel 1989, prima di tre edizioni consecutive con la denominazione GP d’Italia in cui i tifosi italiani possono festeggiare per i successi di Pierfrancesco Chili in 500 e di Ezio Gianola in 125; seguono i trionfi, sempre in classe regina, di miti del motociclismo mondiale del calibro di Wayne Rainey (’90) e di Mick Doohan (’91), edizione, quest’ultima, che vede anche le vittorie di Fausto Gresini e Luca Cadalora nelle classi 125 e 250. L’ultimo GP disputatosi sul vecchio circuito di Misano (prima della sua definitiva ristrutturazione) è datato 5 Settembre 1993, ancora come GP d’Italia in cui 125 vince il tedesco Raudies mentre in 250 il francese Ruggia; edizione tristemente nota per quella che fu la gara delle 500. Al 10° giro infatti, Wayne Rainey, leader e della gara e del campionato mondiale, cadde all’altezza del Curvone Misano riportando la frattura della colonna vertebrale e paralisi alle gambe. Per la cronaca, la gara viene vinta dal compagno di squadra Luca Cadalora, davanti a Mick Doohan e Kevin Schwantz.

Il 2 Settembre 2007  il Circuito di Misano venne riaperto nuovamente ad una prova ufficiale del Campionato Mondiale di Motociclismo, dopo oltre un decennio di lavori atti a modificarne il layout (che adesso contava 4.226 m, con 10 curve a destra e 5 a sinistra), decennio in cui furono costruiti nuovi box e nuove tribune, oltre ad altre strutture adiacenti. Il GP di San Marino e della Riviera di Rimini di quell’anno si chiuse con con le vittorie di Stoner (su Vermeulen e Hopkins) in MotoGP, di Jorge Lorenzo in 250 e del pilota romagnolo Mattia Pasini in 125.
Nel 2008 Valentino Rossi, pilota di casa, prende possesso materiale del circuito vincendo la gara valevole per il Campionato di Moto GP davanti agli spagnoli Lorenzo ed Elias. Successo che si ripeterà nel 2009 dove VR46 arriva davanti agli spagnoli Jorge Lorenzo e Daniel Pedrosa.

Il 5 Settembre del 2010 prende l’avvio quella che sarà una vera e propria dittatura spagnola sul circuito di Misano ma che vede anche la tragedia di Shoya Tomizawa, deceduto per le gravissime lesioni riportate dopo esser stato investito dalle moto di De Angelis e Redding nel corso del 12° giro della gara della Moto2.
L’edizione fu vinta dal pilota spagnolo Daniel Pedrosa in sella alla Honda MotoGP, su Lorenzo e Rossi, di Elias in Moto2, su Simon e Luthi, e di giovanissimo Marc Marquez sui connazionali Terol e Vazquez in 125.

Tris spagnolo che si ripete anche nel 2011, anno in cui il trionfa  maiorchino Jorge Lorenzo  in MotoGP precedendo sul traguardo il connazionale Pedrosa e Casey Stoner su Honda; vincono, rispettivamente, in Moto2 Marc Marquez (su Bradl e Iannone) e in Moto3 Terol (su Zarco e Vazquez).

Dopo la tragedia avvenuta sul Circuito di Sepang, in cui il 22 ottobre del 2011 il pilota Marco Simoncelli perse la vita, nel 2012 il circuito venne rinominato ‘Misano World Circuit – Marco Simoncelli’, in onore del pilota di Coriano che proprio a Misano aveva cominciato la sua carriera motociclistica. Nello stesso anno è il tedesco Cortese, vincitore della prova di Moto3 su Salom e Fenati, ad evitare un nuovo en plein iberico; in Moto2, terzo successo di fila di Marc Marquez, davanti a Pol Espargaro e Iannone; in MotoGP, ancora a segno Lorenzo, su Rossi e Bautista.

Dall’anno 2012 il Circuito è stata sede continuativa del Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini del Campionato Mondiale di Moto Gp ampliando nel tempo la sua offerta complessiva.
A fine 2014 l’impianto ha aggiunto infatti una nuova struttura per gli appassionati dei motori con l’Arena Flat Track MWC, pista non asfaltata ricavata all’interno del tracciato con una lunghezza di oltre 1000 mt. e dedicata all’utilizzo per moto e auto. L’Arena ospita gare nazionali e internazionali ed è sede di allenamento prediletta per tanti campioni del motomondiale.

A inizio 2015, in concomitanza con la completa riasfaltatura della pista internazionale e la realizzazione di due nuovi raccordi, la pista del Misano World Circuit ha assunto una fisionomia modulare ed i 4226 mt del circuito offrono ora la possibilità di proporre due nuove versioni del circuito per soddisfare ulteriori necessità sportive e commerciali.

Oggi il Circuito di Misano può contare in cinque le piste disponibili: le due appena realizzate, l’Arena Flat Track inaugurata ad inizio 2015 e già punto di riferimento per i cultori del Track Racing e degli allenamenti dei grandi campioni delle due ruote, nonché protagonista nel week end di altre gare ufficiali; infine la pista internazionale e la pista prove.

Nel 2017 il Circuito di Misano Adriatico è stato oggetto di un restyling grafico, che ha coinvolto anche le tribune e che lo ha impreziosito con i colori e le forme dei piloti e della terra di Romagna, cosa che lo ha reso ancora più leggendario agli occhi degli appassionati di motociclismo.

Il Misano World Circuit Marco Simoncelli può essere visitato anche virtualmente tramite l’applicazione Google Street View

Il Misano World Circuit Marco Simoncelli


Nonostante il circuito di Misano sia considerato un “pistino”, proprio in ragione della sua modesta lunghezza e delle sue curve in successione, è une delle piste più amate del Motomondiale sia per l’ambiente unico che qui si genera in occasione delle gare del Mondiale, sia perché è il tracciato di casa di molti dei piloti della The Rider’s Land, sia per la sfida ed il divertimento che le sue curve in successione rappresentano per i motociclisti.
Il tracciato è caratterizzato da quindici curve e tre brevi rettilinei, il più lungo dei quali non raggiunge i 600 m e grazie ai numerosi cambi di direzione tra curve e varianti, con frenate mediamente impegnative e decelerazioni medie intorno ai 1,3-1,4 g, consente ai piloti di impostare diverse traiettorie che offrono numerose possibilità di sorpasso. Ne emerge un tracciato di media difficoltà sia per quanto concerne l’intensità delle staccate sia per quanto concerne il controllo delle temperature. Ecco un giro di pista a cavallo del potente motore Ducati:

Oltre alle gare del Motomondiale e del Campionato SuperBike, durante l’anno il Circuito è sede di numerose gare ed eventi dedicati ai motori. Sono qui organizzate gare del Grand Prix Truck, del Campionato Italiano di Velocità, del Ferrari Challenge, della Porsche Cup insieme a tanti altri eventi tutti disponibili sul calendario ufficiale del Circuito.

Il Circuito è inoltre aperto ad utenti non professionisti che occasionalmente utilizzano il circuito di Misano con l’unico scopo del divertimento, di natura ludico-motorio-amatoriale. Queste prove si svolgono esclusivamente nei giorni prefestivi e festivi, non occupati da manifestazioni sportive e/o commerciali e sono prenotatili previa registrazione al sito web ufficiale.

Il Misano World Circuit organizza inoltre corsi di Guida Sicura e mette a disposizione del pubblico la Pista da Kart e la Flat Track.

Come Arrivare al Misano World Circuit Marco Simoncelli


Il Misano World Circuit si trova in Via Daijiro Kato, 10 a Misano Adriatico (RN), insta pochi chilometri dal mare e dalle spiagge della Romagna ed è facilmente raggiungibile grazie ad una ottima rete di collegamenti.
E’ infatti raggiungibile:

In auto
Misano si raggiunge facilmente con l’Autostrada A/14 Bologna/Bari/Taranto che è a sua volta collegata con le principali autostrade europee. Uscita: Cattolica

In treno
Una fitta rete ferroviaria collega Riccione con le principali destinazioni nazionali ed internazionali.
Dalla Stazione FS di Riccione è possibile proseguire per Misano Adriatico oppure prendere un taxi.

In aereo
Collegamenti nazionali ed internazionali dagli aeroporti di Bologna, Milano, Rimini.
Per informazioni chiama il Numero +39 051 6479615 o visita il sito dell’Aeroporto di Bologna
Rimini Aeroporto: +39 0541 71571 ()

In elicottero
Aercopter
per ogni info
335 5640019 – 0545 900078
02 39528681
info@aercopter.it

Categorie
Motor Valley

1972-2017: il Misano World Circuit compie 45 anni!

Il video Misano 4.5 celebra la storia di un circuito nato dalla passione di una comunità profondamente legata alla ‘musica dei motori’.

Misano World Circuit in questi 45 anni ha accompagnato la crescita del movimento sportivo, trasformandosi costantemente per rispondere allo sviluppo dell’intero sistema, coltivando il mito della velocità fino a diventare il punto di riferimento di quella che oggi è conosciuta come The Riders’ Land ed uno dei templi mondiali della velocità. Un’attività che ha anche rappresentato un valore sportivo, culturale e sociale per il territorio e per il motorsport.

Il video Misano 4.5 ripercorre e celebra la storia del circuito attraverso il dialogo coi protagonisti di questi anni (compresi alcuni dei piloti più famosi, da Agostini a Valentino Rossi) ai quali è stata posta una semplice domanda:
cosa rappresenta per te Misano?
Le risposte sono il fil rouge e la sceneggiatura di Misano 4.5.
Ne sono scaturiti poco più di sei minuti di emozioni crescenti, con un augurio finale di Buon 45 Misano, ideale congiunzione tra passato e futuro:

Una produzione Santa Monica spa
Ideazione di Andrea Albani e Marco Montemaggi
Soggetto di Marco Montemaggi
Regia Marco Montemaggi e Lorenzo Cicconi Massi
Riprese video e montaggio a cura di Lorenzo Cicconi Massi
Consulenza artistica Natalie Cristiani

Testo a cura dell’Ufficio Stampa di Misano.

Categorie
Motor Valley

MotorValley: un tour fotografico

Con 9 musei, 21 collezioni, 5 circuiti e un fitto calendario di eventi, l’Emilia-Romagna è la vera terra dei motori d’Italia..e non solo!

Oggi vi portiamo a fare un giro tra alcune delle immagini più belle scattate da chi l’ha scoperta e ha condiviso le sue esperienze su Instagram con l’hashtag #MotorValley:

[slider]

Maggiori informazioni su luoghi ed esperienze sul sito motorvalley.it.

Categorie
Motor Valley

Eventi, raduni e corse… su è giù per la Motor Valley dell’Emilia Romagna

La Primavera, il mese ideale per le corse in auto e moto, non fosse altro per la particolare temperatura dell’asfalto né troppo caldo, né troppo freddo, insomma ideale per la tenuta delle gomme.
E la Primavera è la stagione in cui la Motor Valley dell’Emilia Romagna riaccende i motori con eventi e manifestazioni dedicati agli appassionati delle corse, a partire dal Gran Premio MotoGP del Mugello del prossimo weekend, che non è Motor Valley, ma poco ci manca.

Eccoci quindi oggi, con una selezione delle cose che potrete trovare a maggio e giugno qui in Regione: eventi, raduni e corse su è giù per i circuiti e le strade della Motor Valley dell’Emilia Romagna

Weekend del Camionista – Misano World Circuit

Motor Valley

Siete di quelli che amano i camion, affascinati dai cavalli e dalla potenza di questi dinosauri dell’autostrada? Allora non potete perdere il Weekend del Camionista al Circuito di Misano Adriatico, il più grande raduno di camion da corsa italiano. Due giorni di corse e derapate maltrattando e segnando l’asfalto del circuito Romagnolo… con  tutta la rudezza e prepotenza di questi giganti dell’asfalto.

Corso di Guida Sicura – Varano de’ Melegari

Motor Valley

Ok, vi piacciono le corse e ogni volta che siete al semaforo sgasate come in Pit-lane dopo il giro di riscaldamento… ma sapete veramente come si porta una macchina sportiva? sapreste controllarla in situazioni limite in tutta sicurezza?
Se volete provare l’emozione di guidare una Alfa Romeo a tutta birra vi consigliamo di iscrivevi al Corso di Guida Sicura di Varano de Melegari del Centro Internazionale di Guida Sicura. Da oltre vent’anni si occupano di insegnare a tutti i partecipanti come guidare una macchina sportiva, dalla competizione alla sicurezza.. se poi la macchina è una Alfa Romeo c’è ancora più piacere.

Red Carpet – Museo Casa Enzo Ferrari

Motor Valley

Dalla Ferrari di Marilyn Monroe a quelle di Paul Newman, dalla mitica GTO di Magnum P.I. alla Testa Rossa di Miami Vice, Hollywood ha avuto sempre un rapporto di particolare amore ed ammirazione nei confronti  del Cavallino Rampante.
Se siete appassionati di cinematografia ed ovviamente anche di della Ferrari, vi consigliamo di visitare la mostra al Museo Enzo Ferrari di Modena “Red Carpet”, dove la casa di Maranello ha raccolto i modelli che hanno fatto la storia del cinema mondiale, dalle auto di scena a quelle possedute dai più famosi attori della di Hollywood.

Velocità e Colore – Arte al Museo Lamborghini

Motor Valley

50 anni di Miura, la mitica macchina progettata e costruita da Ferruccio Lamborghini nel 1966. Per celebrare l’anniversario di questo demone della velocità , simbolo della potenza senza compromessi, la casa di Sant’Agata Bolognese ha organizzato un compleanno tutto speciale con la mostra “Velocità e Colore”: 10 grandi tele di Alfonso Borghi, artista del territorio modenese, coloreranno fino al 30 giugno gli spazi del Museo Lamborghinni di Sant’Agata Bolognese, affiancandosi ai bolidi in esposizione. Una occasione per celebrare la Miura ma anche un’occasione di visitare il Museo che raccoglie la storia del marchio del Toro.
Per completare il Tour Lamborghini vi consigliamo anche di fare una visita al Museo Ferruccio Lamborghini di Funo di Argelato (Bo), il Museo ancora gestito dalla famiglia Lamborghini.

Ducati Driving Experience

Motor Valley

Anche quest’anno la Casa di Borgo Panigale ha deciso di organizzare la Ducati Driving Experience: il programma di corsi che vi darà la possibilità di imparare o perfezionare il vostro stile d guida sulla due ruote.
Come ogni anno i corsi si svolgeranno tutti sui circuiti di Misano Adriatico e del Mugello con ben sei diversi  livelli di guida e la partecipazione straordinaria di uno come Carlos Checa.
Volete provare l’emozione di piegare sulle curve dei circuiti come i piloti della MotoGP? Non vi resta che sellare la vostra moto e partire alla volta della Motor Valley dell’Emilia Romagna.

Categorie
Parlami di tER

[Parlami di TER #106] Sole, mare e motori: emozioni autentiche

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. PS: Se vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a  <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto! 

__

Era tanto tempo che non passavo un fine settimana in Romagna, anzi forse prima di questo non ero propriamente mai stata in Romagna. Si, come sosta di passaggio, una cena a Milano Marittima, un giretto a Cattolica ma tappe troppo brevi per scoprire quante risorse abbia questa bellissima terra. La frizzante movida dei centri di Riccione, Rimini e Cattolica lascia spazio in pochi minuti a un fantastico paesaggio collinare dove i colori intensi del cielo e i colori caldi della terra si fondono all’orizzonte stagliandosi nel profilo di qualche borgo incantato.

Si, incantata è come mi ha lasciato questo fine settimana a Misano Adriatico, vissuto principalmente tra il Word Cicuit Marco Simoncelli, l’ Arena 58 e le colline di Misano Monte.

Ho visto sorrisi dappertutto, gente genuina che ama divertirsi e crede nelle proprie passioni. Dai box alle stradine di paese si percepisce un clima sereno, di simpatia, di semplice voglia di stare e crescere insieme. Ho visto il sapere motociclistico (e non solo) essere tramandato di generazione in generazione. Ho visto la bagarre, ho sentito il rombo dei motori. Ho apprezzato il casino che solo i romagnoli sanno fare. Un sano casino che non può che lasciare uno splendido ricordo in chiunque abbia modo di vivere un’esperienza a contatto con le persone del luogo.

Solo in questi luoghi e a queste condizioni continueremo a portare il cuore del motociclismo italiano nei circuiti di tutto il mondo. Orgoglio italiano, piloti romagnoli!

Mentre scrivo ho ancora un po’ di nostaglia e il profumo del cassone tiepido sotto il naso, grazie Romagna per avermi fatto emozionare!

Se capitate da queste parti il mio consiglio è:

  • di provare almeno un giro in go-kart. Io l’ho fatto per la prima volta nella mia vita e non volevo più scendere;
  • di provare a lasciare la costa per salire in collina a guardare il mare dall’alto;
  • di passare a Coriano a salutare il SIC;
  • di gustare un cassone alle verdure del Bar le Fontanelle nell’immediato entroterra di Rimini,
  • di perdere ore ad ascoltare la gente seduta nelle piazze di paese.

Buon viaggio!

Parlami_TER_general_2

Parlami_TER_motori_1Parlami_TER_food_1 Parlami_TER_motori_7 Parlami_TER_motori_8 Parlami_TER_paesaggi_4Parlami_Ter_general_3
Parlami_TER_SIC_1
Parlami_TER_paesaggio_1

 

__

Veronica Sculati ha 27 anni, abita a Milano e lavora come Digital Account e Social Media Manager. Viaggi, cucina, motori, design e barche a vela, fanno di lei una donna appassionata.