Categorie
Arte e Cultura

Fellini 100: le iniziative per il Centenario del Maestro del Cinema

Rimini 1920 – 2020: Fellini 100 “Tutto si immagina”
Nel centenario della nascita, le iniziative dedicate al Maestro

Il 20 gennaio del 1920 nasceva a Rimini Federico Fellini, il Maestro del cinema mondiale.
Se l’Italia è diventata per tutto il mondo il paese della Dolce Vita lo si deve al suo sguardo unico e inconfondibile. Pochissimi artisti sono riusciti a rappresentare l’intera storia del nostro Paese come ha fatto Fellini. Un artista che attraverso il cinema è riuscito a inventare un mondo intero, creando un immaginario capace non solo di raccontare la propria generazione – quella di chi ha vissuto le più importanti tappe del Novecento – ma anche di entrare in contatto con quelle successive.

Fellini ci ha mostrato come, viaggiando a ritroso nel tempo, si possono trovare magici suggerimenti per comprendere il presente. La sua eredità è ancora dinamica e viva nel linguaggio artistico e creativo contemporaneo. “Tutto si immagina” non è solo una celebre espressione del regista riminese, genio immortale, ma la chiave di volta per fotografarne l’eredità artistica e creativa attuale e senza tempo.

A 100 anni dalla sua nascita, Rimini si prepara a celebrarlo per un intero anno con una serie di iniziative che partiranno a metà dicembre con una grande mostra nelle sale di Castel Sismondo, antica residenza dei Malatesta, e proseguiranno tutto il prossimo anno per culminare nell’apertura, a dicembre 2020, nel più grande progetto museale a lui interamente dedicato.


La mostra “Fellini 100” a Castel Sismondo

Ad aprire le celebrazioni sarà la mostra itinerante “Fellini 100 Genio immortale”, a Rimini dal 14 dicembre 2019, riportando in primo piano memorie, emozioni, fotogrammi, scene, suggestioni provenienti da quel mondo straordinario capace di dirci tutta la verità su noi stessi con l’irresistibile fascino universale del sogno.

La mostra, allestita a Castel Sismondo, parte della sede futura del Museo Fellini, ruota attorno a tre nuclei di contenuti:
1) la storia d’Italia, dagli anni Venti agli anni Ottanta, attraverso l’immaginario dei film di Fellini;
2) il racconto dei compagni di viaggio del regista;
3) la presentazione del progetto permanente del Museo Internazionale Federico Fellini.

Tra le varie sezioni che compongono la mostra, che presenta tanto materiale inedito, non manca materiale del Fondo Nino Rota, il celebre compositore che ha collaborato con Fellini su molti film.
In particolare sarà esposta, per la prima volta, una serie di taccuini originali sui quali Rota appuntava le indicazioni del Maestro sulla musica che avrebbe dovuto accompagnare ed esaltare le sue scelte registiche.

Tra i materiali inediti in esposizione anche la primissima sceneggiatura di quello che poi sarebbe diventato Amarcord, intitolato in prima stesura “Il borgo”, e la sceneggiatura di Otto e mezzo di proprietà di Lina Wertmuller, che fu assistente alla regia di Federico Fellini proprio in quel film.

Anche dall’archivio dell’Associazione Tonino Guerra sono presenti materiali inediti appartenuti al poeta, scrittore e sceneggiatore romagnolo, testimonianza di un incontro umano e professionale che ha segnato il cinema e la cultura italiana.

Una mostra inedita su Fellini, perché porta al centro del proprio percorso la visione dei film, e questo grazie alla partecipazione sia dei produttori più o meno recenti, sia di coloro che in questi anni hanno custodito e tutelato una parte considerevole della filmografia.

Dopo l’allestimento riminese, la mostra comincerà un viaggio e arriverà a Roma il prossimo aprile 2020 a Palazzo Venezia, per poi varcare i confini nazionali con esposizioni a Los Angeles, Mosca e Berlino.

Fellini 100, manifesto mostra
Fellini 100, manifesto mostra

Il Museo Internazionale Federico Fellini

L’appuntamento del centenario è anche l’occasione per porre le fondamenta del Museo Internazionale Federico Fellini. Un’esposizione permanente la cui apertura è prevista a dicembre 2020 con l’ambizione di diventare per il pubblico di tutto il mondo il luogo dove poter incontrare e riscoprire l’universo inimitabile di Federico Fellini.
Il Museo Internazionale sarà, infatti, il più grande progetto museale dedicato al regista riminese e coniugherà la poesia del cinema felliniano con le tecnologie e le scelte urbanistiche più innovative. Un progetto ambizioso, che, nel mescolare poesia e tecnologia, intende restituire tutto quello che il cinema ha voluto essere fin dalla sua origine e che i film di Fellini esprimono nel modo più compiuto: stupore, fantasia, spettacolo, divertimento.

Il Museo Fellini ruoterà intorno a tre poli:
Castel Sismondo, la rocca del Quattrocento al cui progetto contribuì Filippo Brunelleschi; Palazzo Valloni, un edificio di origine settecentesca recentemente restaurato, dove a piano terra ha sede il mitico Cinema Fulgor dove Fellini vide i primi film; e infine una grande area urbana, una vera e propria Piazza dei Sogni, che, attraverso un percorso di installazioni e scenografie felliniane creerà un fil rouge tra questi due edifici.

Gli spazi di Palazzo Valloni e di Castel Sismondo, così interconnessi, diventeranno il luogo di una narrazione coinvolgente attraverso film, documentari, interviste e ancora sceneggiature, lettere, spartiti, oggetti di scena e insieme a questi i disegni – che tanta parte hanno avuto nel processo ideativo del Maestro – e i costumi, a documentare anche la qualità e l’originalità delle collaborazioni e delle maestranze coinvolte in ognuno dei progetti di Fellini.


Infine una curiosità…

Tutte le iniziative che festeggeranno il centenario sono raccolte sotto l’etichetta di “Fellini 100”, che ha adottato come proprio logo un disegno del regista Paolo Virzì ispirato a una delle foto più famose della storia del cinema: Fellini domatore (di personaggi, di fantasie, di ossessioni) sul set di Otto e mezzo, scattata da Tazio Secchiaroli.

Categorie
Arte e Cultura

Dicembre – le mostre in Emilia Romagna

Con l’arrivo di dicembre è tempo di fare bilanci: se tra le cose che ci siamo prefissate a gennaio c’era anche dedicare più tempo alla cultura proviamo a farlo anche l’ultimo mese dell’anno.

Tra le mostre che volgono al termine ce ne sono due nel parmense che riguardano la Pop art e una nel forlivese dedicata alle maioliche del Cinquecento. A metà dicembre invece prende il via la  mostra evento dedicata ad Annibale, il condottiero che sconfisse i romani in ben 4 battaglie (compresa quella sul Trebbia), vicino Piacenza.

Tra una cioccolata calda e l’altra, non perdere l’occasione di visitare, a pochi passi da casa, una delle mostre che stanno inaugurando o che volgono al termine in Emilia Romagna a dicembre: ecco per te la nostra selezione.

 

Mostre #InEmiliaRomagna che terminano a dicembre

Fino al 9 dicembre

Mamiano di Traversetolo (PR) ROY LICHTENSTEIN E LA POP ART AMERICANA: retrospettiva dedicata a Roy Lichtenstein, genio della Pop Art americana insieme a Warhol, che ancora oggi influenza grafici, designer, pubblicitari ed altri artisti contemporanei.

Mamiano di Traversetolo (PR) CLEOPATRA E MARILYN. Icone immortali: confronto tra la Marilyn di Andy Warhol e la Cleopatra di Arnold Böcklin: due donne fatali, appartenenti a epoche differenti che non ebbero eguali per fascino e bellezza che amarono uomini potenti e divennero simboli del loro tempo.

Fino al  10 dicembre

Castrocaro Terme (FC) MAIOLICHE DEL CINQUECENTO TRA ROMAGNA E TOSCANA: in mostra boccali cinquecenteschi in maiolica delle manifatture romagnole e toscane del secolo XVI, il cui stile si distinse per la grande qualità delle maioliche, caratterizzata da stili particolarmente raffinati e costosi in voga tra le classi abbienti di quell’epoca.

Roy-Lichtenstein-Crying-Girl-1963--Estate-of-Roy-Lichtenstein-SIAE-2018

Mostre #InEmiliaRomagna che iniziano a dicembre

 

Dal 7 dicembre

Bologna – STURMTRUPPEN. 50 anni: l’esercito di fumetti più famoso al mondo, le Sturmtruppen, compiono 50 anni. Oltre 250 opere originali in gran parte inedite. Non solo un cartoonist, ma un artista completo artista che ha profondamente influenzato la cultura pop italiana novecentesca.

Bologna-50-anni-sturmtruppen-Bonvi

Dal 14 dicembre

Modena – GALLERIA METALLICA. Ritratti e imprese dal medagliere estense: il medagliere famoso in tutta Europa, tra i più ricchi e importanti d’Italia, svela segreti e aneddoti di un’arte antica quasi quanto l’uomo.

modena_galleria_estense

Dal 15 dicembre

Modena – IO SONO POESIA: un’ampia selezione di opere offre uno spaccato inedito del clima artistico e culturale che ha caratterizzato Modena e Reggio Emilia in una stagione cruciale della nostra storia contemporanea.

modena_musei-civici-io-sono-poesia

Dal 16 dicembre

Piacenza – ANNIBALE UN MITO MEDITERRANEO: dedicata ad Annibale ricorda la battaglia presso il fiume Trebbia dove sconfisse l’imponente esercito romano nel 218 a.C. nello stesso anno in cui fu fondata Piacenza, di cui si celebrano i 2200 anni di fondazione.

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#piacenza” txt=”Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#parma” txt=”Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#reggioemilia” txt=”Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#modena” txt=”Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#bologna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ferrara” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ravenna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#forli” txt=”Tutte le mostre 2018 a Forlì e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#rimini” txt=”Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia “]

 

Categorie
Arte e Cultura

Novembre – Le mostre in Emilia Romagna

Se la tipica pigrizia autunnale (modalità cioccolata calda sul divano per intenderci) non si è ancora impossessata di te, prova a dare un’occhiata alle mostre che ti proponiamo a novembre in Emilia Romagna. L’idea è perfetta per un break culturale nelle nostre città d’arte, visitando esposizioni che spaziano dal Futurismo alle avanguardie tedesche, dalle culture delle Antiche Americhe fino all’alchimie artistiche di De Buffett e ai supereroi della Marvel.

Non perdere il ritmo di break a pochi passi da casa con una delle mostre che stanno inaugurando o che volgono al termine in Emilia Romagna a novembre: per te la nostra selezione.

Mostre #inEmiliaRomagna che terminano a novembre

Fino al 18 novembre

UNIVERSO FUTURISTA

Città: SAN LAZZARO DI SAVENA (BOLOGNA)
Dove: Fondazione Massimo e Sonia Cirulli – Via Emilia, 275

In mostra l’estetica futurista come inno alla vitalità creativa, alla giocosità e alla fantasia di un’arte che rallegra il mondo ricreandolo integralmente, con opere di Balla, Boccioni, Depero e Marinetti.

bologna, bologna, universo futurista


Mostre #InEmiliaRomagna che iniziano a novembre

Dal 10 novembre

DALL’ESPRESSIONISMO ALLA NUOVA OGGETTIVITÀ. Avanguardie in Germania

Città: PARMA
Dove: Palazzo del Governatore – Piazza Garibaldi

Quaranta opere dei maggiori rappresentanti delle correnti, sviluppatesi in Germania nella prima metà del Novecento dopo la Prima Guerra Mondiale, come la Nuova Oggettività e le diverse forme di Costruttivismo e Razionalismo.

Dal 11 novembre

AZTECHI, MAYA, INCA E LE CULTURE DELL’ANTICA AMERICA

Città: FAENZA
Dove: Museo Internazionale delle Ceramiche – Viale Baccarini, 19

Pezzi straordinari e unici che raccontano la storia delle civiltà dell’America prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo. Alla scoperta di una civiltà che la colonizzazione ha soffocato.

Dal 17 novembre

JEAN DUBUFFET. L’ARTE IN GIOCO. Materia e spirito 1943 – 1985

Città: REGGIO NELL’EMILIA
Dove: Palazzo Magnani – Corso Garibaldi, 31

Retrospettiva dedicata al protagonista dell’Informale con quaranta opere in cui l’arte dell’artista-alchimista si estende al reale, rendendo visibile l’invisibile. L’arte divenata un gioco che crea nell’osservatore un senso di meraviglia, stupore e bellezza.

Dal 24 novembre

MOSTRI, UOMINI, DEI

Città: BOLOGNA
Dove: Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna – Via delle Donzelle, 2

Uno sguardo inedito sulla carriera di Jack Kirby – “King of comics” – il grande creatore dei supereroi della Marvel. La mostra pone  l’accento sulla complessità del suo lavoro, mostrando non solo il talento grafico ma anche la grande capacità di trascendere gli stilemi del pop, lasciando un segno indelebile nella nostra cultura (non solo fumettistica).

[slider]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#piacenza” txt=”Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#parma” txt=”Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#reggioemilia” txt=”Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#modena” txt=”Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#bologna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ferrara” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ravenna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#forli” txt=”Tutte le mostre 2018 a Forlì e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#rimini” txt=”Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia “]

Categorie
Arte e Cultura

Ottobre – Le mostre in Emilia Romagna

Con l’arrivo dell’autunno, si sa, le giornate più brevi e fredde tendono a farci impigrire, ma se sei tra quelli che continuare a soddisfare la voglia di svago ecco qualche idea per un veloce e curioso break culturale in città, visitando una delle mostre in Emilia Romagna.
Per te mostre in grado di incuriosire anche i meno artexpo addicted, lasciati sorprendere dall’arte a 360°.
Dalla passione per i motori, (da abbinare, perché no, anche alle terme …) all’arte degli anni ’60 (ma non solo POP!) , dal mondo fluttuante giapponese a una rilettura della guerra attraverso l’arte.
Inaugura la stagione autunnale con una delle mostre che stanno inaugurando o che volgono al termine in Emilia Romagna.

Ecco per te la selezione delle mostre che terminano ed iniziano ad ottobre.

 

 

Mostre #InEmiliaRomagna che terminano a ottobre

Fino al 31 ottobre

Sant’Agata Bolognese (BO) – FILM EMOTIONS. Le Lamborghini del cinema: ti sentirai come sul set di uno dei grandi film (Batman – The Dark Knight Rises  o Rocky IV solo per dirne un paio) dove tra gli attori protagonisti figuravano i modelli della Casa del Toro, buona visione!
sant'agata bolognese, bologna Lamborghini-Aventador-The-Dark-Night-Rises-700x430

Mostre #InEmiliaRomagna che iniziano a ottobre

Dal 6 ottobre

Pieve di Cento (BO) – NON SOLO POP! Opere degli anni Sessanta della collezione del MAGI’900: in mostra, dalla vasta collezione, una serie di opere d’arte che evidenziano differenti voci artistiche del periodo, non solo ribelli e provocatorie.

Ravenna – WAR IS OVER Arte e conflitti tra mito e contemporaneità: un’esposizione che suggerisce letture molteplici sulla guerra, che da sempre incide sui rapporti umani, dal monumento funebre di Guidarello Guidarelli ad opere di Picasso, De Chirico, Warhol e molti altri.

[slider]

Dal 12 ottobre

Bologna  – HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda: la  produzione di ukiyo-e, il genere di stampa artistica giapponese su carta, impressa con matrici di legno, fiorita nel periodo Edo dei due più grandi Maestri del “Mondo Fluttuante”, tra i più grandi nomi dell’arte giapponese in Occidente.

 

Il calendario completo (in continuo aggiornamento) delle mostre che si terranno in regione nel 2018.
[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#piacenza” txt=”Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#parma” txt=”Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#reggioemilia” txt=”Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#modena” txt=”Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#bologna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ferrara” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ravenna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#forli” txt=”Tutte le mostre 2018 a Forlì e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#rimini” txt=”Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia “]

Categorie
Arte e Cultura

Settembre – Le mostre in Emilia Romagna

Rientrati dalle ferie la voglia di evasione è tanta e per placarla bisogna trovare qualcosa da fare per svagarsi: che ne dici di visitare una delle mostre in Emilia Romagna?
Potrai scegliere tra l’arte classica e la moderna con approfondimenti sul misterioso mondo giapponese ed ebraico in Italia, le opere di Francis Bacon, Eron e Andreco, l’experience dedicata a Caravaggio, la Pop Art di Andy Warhol e Roy Lichtenstein, le figure femminili dell’Art Nouveau o la fotografia in bianco e nero di Ferdinando Scianna.
Dopo la pausa estiva concediti l’occasione di visitare una delle tante mostre che stanno inaugurando o che volgono al termine in Emilia Romagna.

Ecco per te la selezione delle mostre che terminano ed iniziano a settembre.

Mostre #InEmiliaRomagna che terminano a settembre

bologna-bologna-giappone-storie-amore-e-guerra-03_Chikanobu_Ama-
Giappone. Storie di amore e guerra.
Chikanobu_Ama

Fino al 9 settembre

Bologna – CRETI, CANOVA, HAYEZ. La nascita del gusto moderno tra ‘700 e ‘800 nelle Collezioni Comunali d’Arte: un percorso che indaga la storia del gusto tra XVIII e XIX secolo con riferimento alla città di Bologna.

Bologna – GIAPPONE. Storie d’amore e di guerra: un elegante e raffinato viaggio attraverso la storia, l’arte e la bellezza del Giappone con oltre 200 opere, tra stampe, disegni, ma anche oggetti, del periodo Edo (1603-1868).

Fino al 16 settembre

Bologna – FRANCIS BACON. Mutazioni: un vero e proprio viaggio intorno alla figura umana, metafora della vita grazie a 60 disegni e collage realizzati tra il 1977 e il 1992 dall’artista irlandese, tra i più discussi del Novecento.

Ferrara – EBREI, UNA STORIA ITALIANA. I PRIMI MILLE ANNI: per scoprire come la storia dell’ebraismo italiano sia parte del DNA italiano, mettendo in evidenza specificità e unicità.

Fino al 20 settembre

Ferrara – LA COLLEZIONE CAVALLINI SGARBI. DA NICCOLÒ DELL’ARCA A GAETANO PREVIATI. Tesori d’arte per Ferrara: una vera e propria sintesi dell’arte italiana con un ampio focus sulla scuola ferrarese dal Quattrocento alla metà del Novecento.

Fino al 30 settembre

Rimini – CARAVAGGIO EXPERIENCE: una videoinstallazione dedicata alla vita e alle opere di Michelangelo Merisi, con ben 57 capolavori in cui immergersi.

Santarcangelo di Romagna (RN) – ANDRECO + ERON. UNEARTH. Portare alla luce: il dialogo dei due artisti visivi con le raccolte permanenti con un intervento diffuso di scultura e street art.

[slider]

Mostre #InEmiliaRomagna che iniziano a settembre

Dall’8 settembre

Mamiano di Traversetolo (PR) – ROY LICHTENSTEIN E LA POP ART AMERICANA: una retrospettiva dedicata a Roy Lichtenstein, genio della Pop Art americana, che ancora oggi influenza grafici, designer, pubblicitari ed altri artisti contemporanei.

Dal 22 settembre

Ferrara – COURBET E LA NATURA: la carriera del maestro francese, padre del realismo ed eccellente paesaggista, in 50 tele ci conduce in un viaggio nel mondo naturale; umidi sottoboschi, cieli immensi, mari, torrenti, cascate, corsi d’acqua e grotte.

Forlì – VIAGGIO, RACCONTO E MEMORIA: la retrospettiva dedicata al fotografo Ferdinando Scianna ripercorre la sua poliedrica carriera, con circa 200 fotografie in bianco e nero che spaziano tra moda, pubblicità, reportage, paesaggi e ritratti.

Dal 28 settembre

Bologna – WARHOL&FRIENDS New York negli anni ‘80: dopo l’attentato del 1968  il celebre genio della Pop Art è al centro della vita artistica e sociale di New York. Occasione per scoprire di più su quello che è stato un guru assoluto.

Dal 29 settembre

Bologna – ALPHONCE MUCHA: in mostra le immagini femminili diffuse sui manifesti e popolari in tutti i campi della società dell’epoca dell’artista ceco, uno dei più significativi interpreti dell’Art Nouveau.

 

Il calendario completo (in continuo aggiornamento) delle mostre che si terranno in regione nel 2018.

 

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#piacenza” txt=”Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#parma” txt=”Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#reggioemilia” txt=”Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#modena” txt=”Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#bologna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ferrara” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ravenna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#forli” txt=”Tutte le mostre 2018 a Forlì e provincia “]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#rimini” txt=”Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia “]

Categorie
Arte e Cultura

Luglio e agosto in Emilia Romagna – le mostre dell’estate

Categorie
Arte e Cultura

Giugno 2019 – Le mostre in Emilia Romagna

OCon giugno le scuole chiudono e si inizia a pensare alle imminenti vacanze o ferie estive: in Emilia Romagna si può cogliere l’occasione di visitare una delle tante mostre che volgono al termine.
Per un veloce break culturale in città prima del meritato riposo al mare o in montagna o perché fino ad oggi non sei riuscito a venirle a vedere…
Affrettatevi per non perderle: arte contemporanea, avanguardie russe, maestri del Cinque e Seicento, satira, design e fotografia vi aspettano!

Ecco qua la selezione delle mostre che terminano a giugno, pronti a tuffarvi nell’arte?

faenza, ravenna lenci

Mostre #InEmiliaRomagna che terminano a giugno

Fino al 3 giugno

Parma – AZ – ARTURO ZAVATTINI FOTOGRAFO: 180 fotografie in bianco e nero, rappresentative di un decennio cruciale della Storia del Novecento, gli anni ’50.

Modena – SHARON LOCKHAR: una personale che coniuga i due soggetti preferiti dell’artista americana, il lavoro e le donne.

Faenza (RA) LENCI, COLLEZIONE GIUSEPPE E GABRIELLA FERRERO: il racconto della società borghese tra gli anni ’30 e ’40 tramite la storica manifattura Lenci, sintesi tra Liberty, Decò e Novecento.

Fino al 10 giugno

Piacenza – GENOVESINO A PIACENZA: dopo la Salita al Pordenone approfitta per ammirare i dipinti che riguardano il soggiorno piacentino del pittore ligure.

Piacenza – I NUOVI GHITTONI E I DISEGNI DELLA COLLEZIONE BANCA DI PIACENZA: un omaggio alla figura di spicco dell’arte piacentina a cavallo tra Otto e Novecento voluto da Banca di Piacenza, sponsor del restauro della cupola di Santa Maria della Campagna.

Ferrara – STATI D’ANIMO. Arte e psiche tra Previati e Boccioni: emozioni e sentimenti in primo piano tra divisionismo, simbolismo e futurismo, ponendo lo spettatore al centro del quadro dell’arte italiana di fine Ottocento.

[slider]

Fino al 17 giugno

Carpi (MO) – ALBERT WATSON Fashion, portraits & landscape: approfondimento sugli ambiti di moda, ritratti e paesaggi, dopo la collaborazione del fotografo scozzese con il marchio  carpigiano della moda Blumarine tra gli anni Ottanta e Novanta.

Bologna – MEDIOEVO SVELATO Storie dell’Emilia-Romagna attraverso l’archeologia: un viaggio nel tempo che racconta le trasformazioni delle città e del territorio regionale, per accostarsi in modo inedito e originale al periodo tra il IV-V secolo e gli inizi del Trecento.

Ravenna – ANDANTE Alex Majoli: la condizione umana e gli elementi più oscuri della società raccontate dal fotoreporter pluripremiato a livello internazionale, noto per i suoi reportage realizzati nelle aree di conflitto.

Forlì – L’ETERNO E IL TEMPO. Tra Michelangelo e Caravaggio: il dramma e il fascino di un secolo che vide convivere la fine del Rinascimento e  l’incedere del Manierismo, per un’arte senza tempo.

Castrocaro Terme (FC) SACRO E PROFANO. Le Arti tra ‘500 e ‘600: un percorso che testimonia le contrapposizioni politiche, religiose e quindi artistiche tra Divino e Terreno nell’Europa a cavallo dei due secoli.

Fino al 24 giugno

Bologna – Meta-Morphosis di ZHANG DALI: l’arte che racconta la trasformazione storica, sociale ed economica della Cina degli ultimi trent’anni, del poliedrico artista cinese contemporaneo, street artist prima di tutto.

Il calendario completo (in continuo aggiornamento) delle mostre che si terranno in regione nel 2018.

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#piacenza” txt=”Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#parma” txt=”Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#reggioemilia” txt=”Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#modena” txt=”Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#bologna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ferrara” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ravenna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#forli” txt=”Tutte le mostre 2018 a Forlì e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#rimini” txt=”Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia”]

Categorie
Arte e Cultura

Maggio 2019 – Le mostre in Emilia Romagna

Sono tante le mostre in Emilia Romagna che volgono al termine nel mese di maggio.
Affrettatevi per non perderle: arte contemporanea, avanguardie russe, maestri del Cinque e Seicento, satira, design e fotografia vi aspettano!
Tanti temi per stimolare la curiosità e approfondire le passioni.

[slider]

Fino al 6 maggio

Bologna | THE WALL
Una parola dalle mille sfumature e molteplici prospettive, che l’arte ha rappresentato con installazioni interattive e opere d’arte di artisti come Pomodoro, Fontana e Christo.


Fino al 13 maggio

Bologna | REVOLUTIJA: DA CHAGALL A MALEVICH DA PERIN A KANDINSKY. Capolavori dal Museo di Stato Russo di San Pietroburgo
Per un viaggio nelle avanguardie russe, capaci di esprimersi contemporaneamente come espressionismo figurativo e puro astrattismo.

Modena | DA CORREGGIO A  GUERCINO. I capolavori su carta della Collezione dei Duchi d’Este
Disegni e dipinti a confronto per comprendere, con un  sguardo diverso, lo stile, la tecnica e i segreti del comporre di grandi maestri del Cinque e Seicento.


Fino al 20 maggio

Modena | AD REINHARDT. Arte + Satira
Fumetti e vignette satiriche per conoscere l’artista americano a tutto tondo, noto soprattutto per la sua pittura astratta.

Parma | ETTORE SOTTSASS. Oltre il design
Quasi 700 pezzi, compreso un disegno infantile, per ripercorrere la carriera dell’architetto trentino, tra architettura, design e arte contemporanea.


Fino al 27 maggio

Bologna | VIVIAN MAIER. La fotografa ritrovata
Per conoscere meglio  la baby sitter con la passione per la fotografia, che si dedicò, ante litteram, alla street photography ante catturando la quotidianità.


Il calendario completo (in continuo aggiornamento) delle mostre che si terranno in regione nel 2018.

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#piacenza” txt=”Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#parma” txt=”Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#reggioemilia” txt=”Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#modena” txt=”Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#bologna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ferrara” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#ravenna” txt=”Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#forli” txt=”Tutte le mostre 2018 a Forlì-Cesena e provincia”]

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/#rimini” txt=”Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia”]

Categorie
Arte e Cultura

Aprile 2019 – le mostre in Emilia Romagna

Aprile, dolce dormire… ma non per gli amanti dell’arte #InEmiliaRomagna!
Tante le mostre in Emilia Romagna, non solo relative alla fotografia internazionale: storia romana, grafica, codici miniati ma anche moda, paesaggi e ritratti per chi deciderà di concedersi un weekend d’arte ad aprile.

Ecco qua la selezione delle mostre che iniziano e terminano ad aprile.

Mostre #InEmiliaRomagna che iniziano ad aprile

Dal 7 aprile

Piacenza – I MISTERI DELLA CATTEDRALE. Meraviglie nel labirinto del sapere: alcuni dei più preziosi codici miniati rivelano il ruolo rilevante scriptoria medioevali di Piacenza e Bobbio, snodi e crocevie tra nord e sud Europa. Sarà anche possibile salire sulla Cupola affrescata da Guercino.

Carpi (MO) – ALBERT WATSON. Fashion, portraits & landscape: tre ambiti, moda, ritratti e paesaggi, in cui l’arte del fotografo scozzese si è sviluppata in collaborazione con il marchio carpigiano della moda Blumarine tra gli anni Ottanta e Novanta.

Modena – SHARON LOCKHAR: in mostra due dei soggetti preferiti dall’artista americana, le donne il lavoro, in una sede che è stata la prima fabbrica sul territorio con una forza lavoro quasi completamente al femminile.

Dal 15 aprile

Ravenna – ANDANTE. Alex Majoli: il fotoreporter pluripremiato a livello internazionale, noto per i suoi reportage realizzati nelle aree di conflitto ci conduce in un  viaggio che esplora la teatralità presente nella vita quotidiana, tra realtà e finzione.

[slider]

Mostre #InEmiliaRomagna che terminano ad aprile

Fino al 2 aprile

Ravenna – LICALBE STEINER. Alle origini della grafica italiana: rivivere i favolosi anni 60 e 70 attraverso la grafica di celebri pubblicità.

Fino all’ 8 aprile

Modena –  MUTINA SPLENDISSIMA. La città romana e la sua eredità: le origini e lo sviluppo della città romana per percepire la realtà sepolta che si trova sotto le strade del centro storico.

modena, modena, mutina-splendidissima-

 

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/mostre-2018/” txt=”Il calendario completo (in continuo aggiornamento) delle mostre che si terranno in regione nel 2018. “]

 

Tutte le mostre 2018 a Piacenza e provincia

Tutte le mostre 2018 a Parma e provincia

Tutte le mostre 2018 a Reggio Emilia e provincia

Tutte le mostre 2018 a Modena e provincia

Tutte le mostre 2018 a Bologna e provincia

Tutte le mostre 2018 a Ferrara e provincia

Tutte le mostre 2018 a Ravenna e provincia

Tutte le mostre 2018 a Forlì e provincia

Tutte le mostre 2018 a Rimini e provincia