Categorie
Motor Valley

Le piste go-kart in Emilia Romagna

Indipendentemente dal fatto che siate dei professionisti, degli amatori o dei semplici appassionati della velocità su ruote, dovete sapere che in Emilia Romagna sono attive moltissime piste pronte a soddisfare le vostre passioni e mettere a dura prova i vostri riflessi.

Tralasciando i quattro autodromi ufficiali della Motor Valley (Misano World Circuit, Autodromo Enzo e Dino Ferrari, Autodromo di Modena e Autodromo di Varano) sui quali potete mettervi al volante di bolidi targati ad esempio Ferrari, Lamborghini o Ducati, esiste una rete di circuiti per Go-Kart che fa al caso vostro se siete come noi dei vari amanti della velocità.

Quattro ruote, un volante e due pedali: i kart sono un’occasione divertente da condividere con amici (sfide tra compagni, addii al celibato o al nubilato, eventi aziendali) o se volete anche da soli. Non è necessario essere dei provetti pilota per poterli guidare, ma è importante seguire accorgimenti tecnici per evitare testacoda o fuori pista.

Indipendentemente dall’età e dal sesso, i go-kart sono un passatempo con il quale chiunque può confrontarsi, basta trovare la pista giusta, infilarsi un casco e i suoi guanti pronti a partire.

Non possedete un go-kart? Nessuno problema! Tutte le piste in Emilia Romagna offrono un servizio a noleggio. Ma prima, qualche accorgimento tecnico

  1. I Kart hanno i freni solo sulle ruote posteriori e non hanno alcun aiuto elettronico. La loro potenza scarica direttamente sull’asfalto, perciò quando frenate dovrete essere decisi
  2. Braccia ferme e salde. Mantenetele attaccate al volante e non staccatele mai.
  3. I kart hanno due pedali: acceleratore e freno. Non vanno mai usati insieme!
  4. Prendete le curve dolcemente e con attenzione. Mai troppo presto, mai troppo tardi! Entrate alla giusta velocità, e accelerate soltanto quando vi trovate al centro di esse. Il freno? Non guardatelo nemmeno, rischiate di sbandare al solo pensiero
  5. Prima di ogni curva, ricordatevi di frenare e poi scalare la marcia. Questo è l’ordine giusto da rispettare

RIMINI E PROVINCIA

KartoDromo – Jeepers Kart
Via Gallinelli, Cattolica | Sito web: www.pistacattolica.it

 

KartoDromo – Happy Valley

DoveUna bella pista nel cuore della Romagna. Ci troviamo alle spalle del borgo marittimo di Cervia, direttamente sulla SS16 che collega Ravenna a Rimini.
L’Happy Valley è un circuito di 1 km, ricco di curve mozzafiato adatto non solo a Kart ma anche a Super Motard, Pit Bike, Mini GP e Scooter.

KartoDromo – Planet Kart

Ad appena 10 minuti dal casello autostradale di Imola, nel piccolo paese di Conselice (Ra) sorge il Planet Kart, la prima struttura indoor per kart elettrici realizzata in Italia ed attualmente la seconda per ampiezza (circa 6mila metri quadrati). Una pista di circa 500 metri ricca di tornanti e curve vi aspetta per mettervi alla prova!

KartoDromo – Kce Misanino

Posto all’interno del grande autodromo del Misano World Circuit, il Misanino Kart Circuit è un circuito sul quale ognuno può dare sfogo alle proprie inespresse o sognate doti di pilota, nella massima tranquillità e sicurezza. Completamente illuminato anche nelle notti d’estate, questa pista di circa 900 mt è spesso frequentata anche da famosi campioni della moto Gp e SuperBike.

KartoDromo – MiniMoto San Mauro Mare

Ci troviamo a San Mauro Mare, a poche centinaia di metri dal blu dell’Adriatico. È qui che si trova la Minimoto, una pista ideale per minimoto, go kart e minimotard, dove trascorrere una giornata divertente con amici, colleghi e appassionati e scoprire i segreti della velocità grazie alla scuola minimoto.

KartoDromo – Pista Go-Kart

Una pista Go-Kart con ben 42 curve posta a Miramare direttamente sul lungomare di Rimini e Riccione. Addio al celibato/nubilato, gare aziendali, gare tra amici: sono solo alcuni dei servizi a disposizione per tutti i suoi ospiti e per tutti coloro che abbiano voglia di adrenalina e velocità.

KartoDromo –  Ikart

A soli 500 metri dal casello uscita A14 di Riccione, l’Ikart è la pista indoor più lunga d’Europa. Realizzata su ben due piani, ha una lunghezza di ben 630 metri e si presenta come fosse un vero e proprio “circuito cittadino” con salite discese tornanti in perfetto stile Montecarlo.

KartoDromo –  Riviera Verde

A circa 1 km dal casello di Cattolica, a 200 metri da Portoverde e a pochi Km dal Misano World Circuit: è qui che si trova il kartodromo Riviera Verde di Misano Adriatico.Se ami la velocità, i motori e le gare su quattro ruote questo è il luogo giusto per te!

Categorie
Motor Valley

Tutti gli Autodromi della Motor Valley dell’Emilia-Romagna

4 Circuiti leggendari, 4 lingue d’asfalto che hanno fatto la storia delle corse e del Motorsport; sono i Circuiti della MotorValley dell’Emilia-Romagna e tutti insieme raccontano della straordinaria capacità degli uomini di questa terra di allevare Tori e Cavalli di Razza.

E’ proprio in questo fazzoletto di terra che tecnica, condizioni storiche e conformazione del territorio, ha generato quelle conoscenze, quelle passioni e agonismo che ha reso grande il nome dell’Emilia-Romagna nel mondo delle corse e dell’automobilismo.

Ve li presentiamo uno per uno, percorrendo la Via Emilia da Sud a Nord, questi luoghi in cui i cavalli possono correre liberi ed i tori scalciare fin quando non sono esausti..

Categorie
Motor Valley

I Musei della Motorvalley dell’Emilia-Romagna

12 Musei, 12 luoghi ognuno dedicato ad un pezzo della storia delle corse e delle automobili italiane; sono i Musei MotorValley dell’Emilia-Romagna e tutti insieme raccontano della straordinaria passione degli uomini di questa terra per la tecnica e per l’ingegneria umane.

E’ proprio in questo fazzoletto di terra che sapere tecnico, condizioni storiche ed una particolare attitudine delle persone, ha generato quel mix di conoscenze stilistico-meccaniche e tensione agonistica che ha reso grande il nome dell’Italia nel mondo delle corse e dell’automobilismo.

Ve li presentiamo uno per uno, percorrendo la Via Emilia da nord a sud, con link alla relativa scheda che abbiamo realizzato per la rubrica MotorValley e dove troverete indicazioni storiche, tecniche insieme con tutte le possibili esperienze collegate.

[slider]

Dallara Academy
Museo Horacio Pagani
Museo Ferrari di Maranello
Museo Enzo Ferrari di Modena
Museo Stanguellini
Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese
Museo Ducati
Museo del Patrimonio Industriale
Museo Ferruccio Lamborghini
Museo Francesco Baracca
Museo la Storia del Sic

Categorie
Motor Valley

Viaggio nella MotorValley: le più belle Collezioni di Auto e Moto Italiane (Parte 2)

Categorie
Motor Valley

Viaggio nella MotorValley: le più belle collezioni di auto e moto italiane (Parte 1)

Categorie
Motor Valley

Supercars italiane: itinerario tra le auto da sogno #inEmiliaRomagna

Ferrari, Lamborghini, Pagani, De Tomaso, Bugatti sono alcuni dei più famosi nomi che hanno reso celebre il nome di Modena nel mondo.
Si perché è proprio qui che si concentrano i più desiderati marchi automobilistici del pianeta, in questo territorio unico che ha saputo unire e miscelare sapere tecnico, creatività e condizioni ambientali, dando vita a quel sogno automobilistico che ancora oggi è simbolo riconoscibile di stile, lusso e velocità.

Un fazzoletto di terra da girare in un paio giorni e che custodisce il meglio dell’automobilismo sportivo e delle Supercars Italiane. Un viaggio all’interno di un territorio, in prevalenza modenese, in cui assaporare il gusto della velocità, senza dimenticare la famosa gastronomia che in queste zone raggiunge livelli eccelsi.

Ma non attendiamo oltre e partiamo alla ricerca delle SuperCars Italiane, in un itinerario tra le auto da sogno della MotorValley dell’Emilia-Romagna.

Categorie
Motor Valley

La Dallara Academy

Ogni progetto per noi è l’incontro tra due anime, quella del luogo e quella dell’uomo

L’arrivo dell’autunno segna per Dallara Automobili l’inizio di una nuova avventura, l’inaugurazione della Dallara Academy, progetto voluto dal fondatore e presidente dell’azienda, Giampaolo Dallara.
Uno spazio, quello del nuovissimo edificio dell’Academy, che ha l’obbiettivo di poter condividere e trasmettere una storia e una vita sviluppate intorno alla passione per le auto da competizione e insieme ringraziare, attraverso l’esposizione delle più importanti vetture del Marchio, tutti i collaboratori che hanno contribuito alla reputazione e alla crescita  dell’azienda.

Parma, Varano de Melegari, Dallara Accademy - Ph Dallara
Dallara Accademy – Ph. Dallara

Ma la Dallara Academy è un edificio che ospita diverse anime, che prendono vita nelle diverse funzioni riservate all’edificio: il legame con il territorio circostante, l’importanza della formazione dei giovani, la trasmissione della passione.
Nei due piani in cui si sviluppa il nuovo edificio Dallara accoglie Laboratori didattici, Aree riservate agli studenti universitari e un Auditorium collegati da un’ampia rampa curva vetrata percorribile a piedi che ospita una zona espositiva con tutti modelli più famosi di casa Dallara.

[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/motorvalley/” txt=”Scopri tutti i Musei della Motor Valley”]

Dallara Academy – Descrizione

[slider]

Laboratori Didattici

Se Dallara ha sempre avuto un’attenzione particolare al territorio circostante, La Dallara Academy rivolge una particolare attenzione alla formazione dei giovani: un’intera area dell’edificio è dedicata a Laboratori Didattici pensati e progettati per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori, dove i ragazzi possono sperimentare in prima persona le leggi della fisica applicate alla progettazione e allo sviluppo delle automobili.
I Laboratori Didattici sono stati progettati secondo la filosofia dell’”edutainment” ossia dell’imparare divertendosi, portando i ragazzi oltre lo studio della fisica legata alla sola esperienza scolastica, per coinvolgerli direttamente in attività ispirate alle tre competenze principali che contraddistinguono l’azienda: la progettazione e la produzione con particolare attenzione all’utilizzo di materiali compositi, l’aerodinamica e la dinamica del veicolo.

Rampa espositiva e Museo

Si tratta dell’area di collegamento tra i due piani della Dallara Academy, sempre aperta ai visitatori, singoli o a gruppi, con possibilità di essere accompagnati da una guida. La rampa espositiva ospita un Museo con le auto e le creazioni che hanno segnato la storia dell’Ingegner Dallara prima, e della Dallara poi: dalla Miura all’ X19, dalle vetture Sport nate in collaborazione con la Lancia alle Indycar che corrono negli Stati Uniti, dai prototipi di Le Mans fino alle serie come Formula 3 e Formula E, per arrivare all’ultima nata “Dallara Stradale”. Visitatori e curiosi potranno cosi immergersi in una passeggiata nella storia delle auto del Marchio, senza mai perdere il contatto con l’ambiente circostante, grazie all’ampia vetrata che segue la traiettoria dell’intera rampa.

Area universitaria – MUNER

Un’intera area dedicata agli studi di livello universitario che rappresenta l’impegno dell’azienda nella formazione dei giovani. Il primo piano dell’Academy ospiterà invece i ragazzi del secondo anno del corso di laurea magistrale in “Racing Car Design” del MUNER, un sodalizio fortemente voluto dalla Regione Emilia-Romagna tra gli atenei regionali e le storiche case motoristiche della Motor Valley, una vera e propria eccellenza italiana nel mondo del Motorsport.

Auditorium

Completa le funzioni dell’Academy un’area progettata per poter ospitare conferenze, meeting, presentazioni e attività di team building. L’Auditorium della Dallara Accademy è uno spazio pensato per essere modulabile, con una capienza fino a 350 persone, caratterizzato dalla marcata presenza di elementi tecnologici e allestito con un videowall di 7mx2m.


Dallara Academy – Come Arrivare

La Dallara Academy si trova in Via Provinciale 33 a Varano Melegari, Parma ed è raggiungibile:

In Auto
Dalla Autostrada A1 prendere l’uscita verso La Spezia/Parma Ovest verso E33 Autostrada della Cisa.
Dalla E33 prendere uscita verso Fornovo e poi seguire SP28 fino a Varano de’ Melegari.

In Treno
Treno Regionale Trenitalia dalla Stazione di Parma, direzione Varano de’ Melegari.

In Bus
Da Parma prendere il Bus TEP per Varano de’ Melegari


Dallara Academy – Info e Contatti

La Dallara Academy è aperta tutti i giorni dell’anno secondo i seguenti orari:

Lunedì | Venerdì – 09:00 / 18:00
Sabato | Domenica – 10.00 / 18.00

E’ inoltre possibile contattare l’Azienda per prenotazioni e visita guidate al numero 0525 1982980


[cta url=”https://www.travelemiliaromagna.it/motorvalley/” txt=”Scopri tutti i Musei della Motor Valley”]


 

Categorie
Terme

Motori e Terme – Scende in pista il benessere

Quante volte la/il tua/o compagna/o vorrebbe portarti alle terme mentre tu avresti voglia solo di scendere in pista e dare sfogo alla tua passione per le 2 e 4 ruote?
Dopo averti presentato gli autodromi e i musei/collezioni della #MotorValley oggi vi proponiamo quelli che hanno località termali nel raggio di 30 km.
Ti basterà scegliere tra mitici autodromi e musei dedicati alle 2 e 4 ruote di marche conosciute in tutto il mondo: siamo o non siamo la MotorValley italiana?
Siamo certi che da oggi non vedrai l’ora di andare alle terme, quelle dove scende in pista il benessere 😉


Motori e Terme in Emilia

Autodromo Riccardo Paletti – Varano de’ Melegari (PR)

All’autodromo parmense proverai l’ebbrezza di scendere in pista sia con i Kart (c’è una pista dedicata) che sulle 2 e 4 ruote (sessioni di prove libere disponibili su prenotazione).
Un’occasione per sentirsi novelli Zanardi o Rossi, che qui hanno fatto i loro primi giri.
Ricorda inoltre che il Centro Internazionale di Guida Sicura Dorado organizza periodicamente corsi con Alfa Romeo e Maserati.

Autodromo di Modena

Per provare anche tu la sensazione di girare sul circuito dove fino ai primi anni ‘70 la Ferrari collaudava le sue auto da competizione basta prenotare una data del calendario online.
Non dimenticare infine la possibilità di noleggiare auto sportive (Gran Turismo, vettura racing o da rally) da provare insieme a piloti professionisti.

Museo Enzo Ferrari – Modena

Qui è racchiusa la storia del fondatore della Ferrari sotto la sua inconfondibile forma a cofano giallo, al cui interno il visitatore si trova in uno spazio che richiama le forme di un motore di una vettura da corsa. Nei pressi anche l’Officina Meccanica Alfredo Ferrari, dove lavorava il padre di Enzo e che oggi è diventato il Museo dei Motori Ferrari. Da visitare non solo in occasione delle mostre tematiche che ospita.

Museo Ferrari – Maranello (MO)

Ovvero il sogno di ogni ferrarista, a 300 m dagli stabilimenti del Cavallino Rampante. In mostra non solo le più famose auto Ferrari, ma anche premi, fotografie, ricostruzioni ed altri oggetti storici della storia dell’automobilismo. Tra le attività extra, due simulatori di guida semi-professionali per provare l’emozione di guidare una monoposto di Formula 1 su alcuni dei circuiti più famosi e l’esclusivo tour panoramico in navetta all’interno della Pista di Fiorano e della fabbrica.

Pagani Automobili – San Cesario sul Panaro (MO)

Una visita che ti permetterà di constatare le caratteristiche principali delle supercar firmate Pagani: esclusività, design innovativo e cura maniacale del dettaglio.
Nello showroom, accanto alla fabbrica, potrai prenotare visite guidate sia dello showroom che all’interno dell’area produttiva per ammirare la linea di produzione delle fantastiche hyper-cars.

Se sceglierai di scendere in pista a Varano de’ Melegari non perdere l’occasione di sperimentare anche il Beauty DAY for man o il twin massaggio (base o cromatico) alle Terme di Salsomaggiore o il Percorso Acqua&Sale delle Terme Baistrocchi.

Non lontano dai tre musei modenesi potrai concederti un “pit-stop” di benessere alle Terme della Salvarola, che a marzo ogni anno organizza il Concours d’Elegance, scegliendo tra peccati di gola sulla pelle, vinoterapia e romantici rituali di coppia.

Infine, per scaricare al meglio l’adrenalina regalata dei bolidi Pagani, non c’è niente di meglio che dedicarsi qualche ora con un Elisir di bellezza per Lui o il pacchetto Lui & Lei alle Terme San Luca.

punta marina, ravenna, terme massaggio hot stone uomo

Motori e Terme a Bologna

Autodromo Enzo e Dino Ferrari – Imola (BO)

In attesa che il circuito torni nel grande circo della Formula 1 puoi scendere in pista in occasione degli eventi organizzati, come gli Open Days, giornate speciali in cui il circuito si apre ai pedoni ed ai mezzi meccanici non a motore. Per respirare l’aria dei paddock come i piloti invece non ti resta che prenotare una delle giornate di prove libere per auto e moto. Se ancora non l’hai già fatto, consigliata anche una visita al Museo Checco Costa.

Museo Ducati – Borgo Panigale (BO)

Il museo, ristrutturato nel 2016 in occasione del 90esimo anniversario del marchio, prevede tre diversi percorsi: la storia delle moto Ducati, la storia del racing con moto da corsa e trofei vinti e il racconto di fatti, persone ed innovazioni tecnologiche che hanno fatto la sua storia. Agli appassionati segnaliamo la possibilità di prenotare il Tour della Fabbrica, mentre ai ducatisti ricordiamo che sono davvero tanti gli appuntamenti a loro riservati (es: World Ducati Week)

Museo Ferruccio Lamborghini – Argelato (BO)

Ubicato negli spazi dell’ex-stabilimento Lamborghini Oleodinamica rappresenta uno spazio dedicato esclusivamente al ricordo dell’imprenditore geniale che è passato da costruire trattori alle veloci supercar di design. In mostra, oltre alle creazioni meccaniche, anche la ricostruzione del suo ufficio e una esposizione selezionata di foto della famiglia Lamborghini.

Museo Lamborghini – Sant’Agata Bolognese (BO)

Da sempre la Casa del Toro è sinonimo di tradizione artigianale italiana combinata all’innovazione e alla tecnologia. Due sezioni previste in questo museo: la prima dedicata ai modelli, dagli storici Miura e Countach  fino ai più recenti come Huracán e Aventador, l’altra dedicata a mostre a tema. Sappi però che, su prenotazione, puoi visitare le linee di assemblaggio delle vetture in produzione per vedere come vengono costruite le supersportive più desiderate di sempre.

Dopo aver sperimentato il brivido del circuito imolese prova anche il benessere delle terme circostanti: potrai rilassarti in un borgo emiliano di pianura, alle Terme di Castel S. Pietro, in collina, alle Terme dell’Agriturismo o in un borgo romagnolo alle Terme di Riolo.

Se invece la tua passione si chiama Ducati o Lamborghini potrai rilassarti nel bolognese con i Day Spa (mattiniero, pomeridiano o giornaliero) e i trattamenti alla birra termale delle Terme Felsinee e Terme S.Luca.

monterenzio, bologna, terme agriturismo coppia piscina
Terme dell’Agriturismo

Motori e Terme in Romagna

Museo della Vespa – Ravenna

E’ in un centro commerciale ravennate che scoprirai la storia di una delle icone su 2 ruote. Circa 150 pezzi, dalla prima 98 ai moderni PX del 2000 che sapranno catapultarti nelle atmosfere anni ’60-’70. In mostra anche una sezione di vespe “straniere” e una collezione di materiale cartaceo tra manifesti, foto, locandine, poster e libretti di uso e manutenzione.

Museo Francesco Baracca – Lugo (RA)

Dedicato al mito dell’aviazione, fu istituito solo 6 anni dopo la sua morte, ora è situato nella sua casa natale. Oltre al caccia della Prima Guerra Mondiale SPAD VII S 2489, sul cui fianco sinistro della fusoliera compare l’emblema personale del maggiore Baracca, il museo ospita cimeli, arredi e documenti: un patrimonio fruibile al pubblico con materiali mai esposti prima. La visita ti svelerà anche il legame tra l’asso romagnolo dell’aviazione e il mito emiliano chiamato Ferrari.

Collezione Guzzi Brunelli – Forlimpopoli (FC)

Una collezione che trasuda amicizia e passione, nata nel 1989 quando Elio Brunelli riceve in regalo una Moto Guzzi Falcone Turismo del 1953. Le Moto Guzzi perfettamente restaurate raccontano l’esperienza motoristica del popolo italico dalla fine degli anni ’30 a quella degli anni ’70: compagne di viaggi e vacanze, ma anche di spostamenti cittadini, senza dimenticare che furono in uso anche alle forze dell’ordine e all’esercito.

Museo Marco Simoncelli – Coriano (RN)

Per visitare il Museo Marco Simoncelli – La Storia del SIC dovrai addentrarti nell’entroterra riminese e raggiungere Coriano, paese natale del pilota Romagnolo. Ad aspettarti una galleria museo dedicato alle imprese e alle gesta del pilota, molto amato e prematuramente scomparso con moto, caschi, tute e tanto altro.
Se deciderai di visitarlo, ricorda che la domenica, all’imbrunire, l’istallazione artistica  “Ogni domenica” , per 58 secondi, riaccende la passione di Marco Simoncelli.

Misano World Circuit – Marco Simoncelli (RN)

Il perno di quella porzione di Emilia Romagna da tutti riconosciuta come The Riders’ Land può essere collaudato dal grande pubblico grazie alla Pista da Kart e la Flat Track, oltre che in occasione di prove libere (sempre su prenotazione).
Se fossi interessato sappi che periodicamente vi sono organizzati anche corsi di Guida Sicura.

Se la tua passione per i motori vola alto, sappi che non lontano da Lugo potrai rilassarti alle Terme di Riolo scegliendo tra una giornata di Splendore di-vino o un Long weekend pure wellness.

Se invece ami i favolosi anni ’60, dopo la sosta al museo della Vespa tuffati nel benessere termale marino delle Terme di Punta Marina e delle Terme di Cervia.

Per chi invece predilige le restaurate moto in mostra a Forlimpopoli c’è solo l’imbarazzo della scelta per un break di remise en forme: il rituale uomo, con proprietà detossinanti e rivitalizzanti alle Terme di Cervia,  il percorso magiche acque del Grand Hotel & SPA Terme di Castrocaro o le proposte Coppia diVina e Vite terapia alle Terme della Fratta.

Infine se hai deciso di visitare le strutture del riminese, il tuo benessere sarà on the beach a Riminiterme (tra le proposte il Savonage con sapone nero del Marocco e il massaggio seashell alle conchiglie) o vista mare alle Terme di Riccione con il pacchetto due cuori con massaggio di coppia o il massaggio aromatico rilassante.

ravenna, terme colazione in riva al mare
Terme di Punta Marina

 

Scendi in pista #InEmiliaRomagna ti aspetta un rombante benessere termale!

[cta url=”https://www.emiliaromagnawelcome.com/?utm_source=travelemiliaromagna&utm_medium=post&utm_campaign=motori” txt=”Prenota il tuo albergo per il weekend Motori&Benessere “]

Categorie
Motor Valley

Il Museo Ferrari di Maranello

Il Museo Ferrari a Maranello permette oggi a tutti di vivere in prima persona il sogno della Ferrari: un viaggio unico e coinvolgente attraverso le vetture che hanno fatto la storia dell’automobilismo.

Il Museo Ferrari di Maranello

Museo Ferrari
Museo Ferrari, Maranello – Ph. Museo Ferrari

Vero e proprio custode del mito, il Museo Ferrari di Maranello nasce nel febbraio del 1990 e si trova attualmente a circa 300 m dagli stabilimenti del Cavallino Rampante. Contrariamente a quanto si possa pensare, il Museo non raccoglie solamente le più famose automobili Ferrari, ma espone anche premi, fotografie, ricostruzioni ed altri oggetti storici relativi alla storia dell’automobilismo italiano.

Come il Museo Enzo Ferrari di Modena, anche il Museo di Maranello si compone di una sezione permanente ed una parte dedicata alle mostre temporanee.
Nella sezione permanente, vero e proprio tempio degli appassionati di automobilismo, è possibile visitare la ricostruzione del primo ufficio modenese di Enzo Ferrari, dove nel 1929 iniziò il mito Rosso del Cavallino, insieme con i modelli, i progetti e gli studi sulle prime vetture create dal marchio del Cavallino Rampante.
Segue poi la suggestiva sala delle vittorie che celebra i successi più recenti della Scuderia attraverso una panoramica delle monoposto Campioni del Mondo dal 1999 al 2008, insieme agli oltre 110 trofei, patrimonio del museo, ed ai caschi originali dei 9 Piloti Campioni del Mondo nella storia della scuderia. Agli appassionati consigliamo di non perdere l’occasione di ascoltare il suono dei motori della Formula 1, dai modelli degli anni 90 fino agli ultimi esemplari ibridi.

Museo Ferrari
Sala delle Vittoria – Ph. Museo Ferrari

L’esposizione si completa con la possibilità di ammirare circa 40 modelli scelti a rotazione tra tutte le vetture della storia Ferrari e che costituiscono la parte temporanea del Museo. Un ‘occasione per ammirare vetture leggendarie in base a temi e ricorrenze specifiche del marchio del Cavallino, ma anche il miglior modo per rinnovarsi e presentare ai visitatori allestimenti ed esposizioni di modelli da strada e da pista unici al mondo

Attualmente il Museo Ferrari di Maranello ospita ben due mostre temporanee. La prima denominata “Under the skin”, organizzata insieme al Design Museum di Londra, racconta lo sviluppo creativo e ingegneristico di Ferrari nella sua storia, attraverso una serie di vetture eccezionali. Vi trovano qui posto alcuni disegni tecnici dell’archivio storico del Cavallino Rampante che permettono di ricostruire idealmente il processo di progettazione delle vetture Ferrari, gettando uno sguardo inedito al lavoro ingegneristico che si nasconde dietro la loro bellezza esteriore.

Museo Ferrari
Under the Skin – Ph. Museo Ferrari

La seconda, “Rosso Infinito”, vuole invece celebrare  i 70 anni di storia del Cavallino Rampante con alcune delle creazioni più esclusive e vincenti di Maranello per la pista e per la strada. Si trova qui la leggendaria vettura con cui  Alberto Ascari vinse il primo titolo mondiale piloti di Ferrari nel 1952, la mitica F2004 di Michael Schumacher, la Ferrari che ha vinto più Gran Premi nella storia, per arrivare in ordine di tempo alla F2008 che ha conquistato il Campionato mondiale costruttori. Chiudono l’esposizione alcune Serie Speciali Limitate come la F50, la Enzo e l’ultima, LaFerrari, presente anche nella versione non omologata FXX K.


Altre Attività

Museo Ferrari
Driving Simulator – Ph. Museo Ferrari

Tra le varie attività suggeriamo due simulatori di guida semi-professionali a disposizione di tutti coloro che vogliono provare l’emozione di guidare una monoposto di Formula 1 Ferrari su alcuni dei circuiti più famosi del Mondiale come Monza, Barcellona, Silverstone, Imola, Nürbürgring, Zandvoort, SPA Francorchamps e Mugello.
Un’esperienza di guida unica in cui è possibile percepire il fondo stradale, con una fisica di guida realistica per quanto riguarda i cordoli e, soprattutto, per quanto riguarda le grandi accelerazioni e frenate a cui è soggetto un pilota d Formula 1.

Il Museo Ferrari di Maranello riserva inoltre ai suoi visitatori l’opportunità di effettuare un esclusivo tour panoramico in navetta all’interno della Pista di Fiorano e lungo il viale Enzo Ferrari in Fabbrica. Una guida del Museo illustrerà, in italiano e in inglese, le caratteristiche e i contenuti del circuito della Ferrari, dove dal 1972 si sono svolti i test delle vetture da competizione e stradali, e della Cittadella Ferrari, cuore degli Stabilimenti dove vengono prodotte tutte le vetture del Cavallino. Di particolare interesse le strutture architettoniche realizzate da celebri architetti come Renzo Piano, Massimiliano Fuksas, Jean Nouvelle, Marco Visconti e Luigi Sturchio. Altrettanto interessante la parte storica accuratamente conservata, a partire dall’androne di ingresso che è lo stesso dal 1947. Non è consentito scendere dalla navetta, né fare foto o riprese.

Come per il museo Enzo Ferrari di Modena anche il Museo Ferrari di Maranello permette ai suoi visitatori di accedere con il proprio automezzo alla pista dell’Autodromo di Modena e girare per 15 minuti con una tariffa agevolata pari a 35 Euro, previa presentazione del biglietto di ingresso al Museo.
Tutti gli aspiranti piloti avranno a disposizione una hostess per l’accoglienza dei clienti, un pilota professionista per illustrare le caratteristiche della pista e le necessarie misure di sicurezza da adottare e un bar/tavola calda. Per tutti coloro poi che volessero prolungare l’emozione e fermarsi oltre i 15 minuti, sarà possibile richiedere un prolungamento dei giri di pista al prezzo di € 2,50 al minuto.

Museo Ferrari
Ferrari Factory – Ph. Museo Ferrari

Per tutti coloro che invece sono interessati alla scoperta del territorio modenese, delle sue eccellenze e dei suoi personaggi più famosi vi è la possibilità di acquistare il passaporto del Discover Ferrari e Pavarotti Land, una full immersion di un giorno nella storia, nel gusto e nei personaggi di Modena e che include: l’ingresso ai due Musei Ferrari, l’ingresso alla Casa Museo di Luciano Pavarotti, visite guidate e degustazioni ad almeno due delle aziende del territorio e che rappresentano delle eccellenze nei settori del Balsamico tradizionale, del Lambrusco e della salumeria ed un comodo servizio di collegamento con la stazione ferroviaria di Modena e l’autostazione di Bologna.


Eventi

Museo Ferrari
Private Events – Ph. Museo Ferrari

Come il Museo Enzo Ferrari di Modena anche il Museo Ferrari di Maranello dispone di una sala convention e una sala riunioni che possono essere utilizzate sia nel corso della giornata che durante l’orario di chiusura. Il Museo consente inoltre l’organizzazione di eventi serali personalizzati di grande effetto, come cene di rappresentanza nelle più suggestive sale del Museo, feste private e convention aziendali.


Come arrivare al Museo Ferrari di Maranello

Il Museo Ferrari di Maranello si trova in Via Dino Ferrari 43 a Maranello ed è raggiungibile:

In Auto

Dall’autostrada A1 Milano-Napoli, uscita Modena Nord, imboccare la Tangenziale in direzione Abetone-Sassuolo. Seguire le indicazioni Maranello-Formigine. Girare a sinistra e proseguire fino all’imbocco della Strada Provinciale Giardini, poi svoltare a destra e percorrere 3 km in direzione Maranello.

Dalla Stazione Modena

Per i soli visitatori del Musei è attivo a pagamento, ogni ora e mezza, il servizio di collegamento tra la stazione ferroviaria di Modena (pensilina N° 4) e il Museo Ferrari di Maranello, a circa 20 km. Lo speciale shuttle bus collega, inoltre, il Museo Ferrari di Maranello con il Museo Enzo Ferrari a Modena, a circa 1 km dalla stazione.
Il biglietto può essere acquistato sul bus, presso i Musei oppure online. Prenota ora il tuo transfer

Dall’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna

Per i voli in arrivo all’ aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna collegamento via Taxi o con servizio prenotabile presso il Museo scrivendo a: booking@vivaraviaggi.it 
oppure chiamando Vivara Viaggi al numero: + 39 (0) 51 6120818.


Info & Contatti

Il Museo Ferrari di Maranello è aperto tutti i giorni tranne il 25 dicembre e l’1 gennaio con i seguenti orari di apertura:
Novembre/marzo: 9.30 – 18.00
Aprile/ottobre: 9.30-19.00
È inoltre possibile contattare il Museo telefonando al numero 0536 949713 oppure scrivendo a museo@ferrari.com